ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Intimidazione al sindaco di Gela, bruciata la siepe della sua villetta: "Il segnale è eloquente"
visite231

Intimidazione al sindaco di Gela, bruciata la siepe della sua villetta: "Il segnale è eloquente"

Il primo cittadino proprio qualche giorno fa aveva denunciato la presenza di personaggi che cercano di occupare posti di rilievo

Redazione
17 Giugno 2020 19:42

Il sindaco di Gela, Lucio Greco, denuncia minacciose ombre della mafia addensarsi sulle attività amministrative del Comune e una dozzina di giorni dopo, per metterlo a tacere, mani ignote bruciano la siepe di recinzione della sua residenza estiva nella zona balneare di contrada Manfria. "Il danno non è rilevante - dice all'Ansa, Greco - ma il segnale è eloquente". Due settimane fa,  intervenendo all'inaugurazione dello "sportello di solidarietà online" nella sede dell'antiracket, il sindaco aveva denunciato "la presenza in città di alcuni personaggi che, seppure compromessi in vicende di tipo mafioso, oggi cercano di occupare posti di un certo rilievo, potendo contare su complicità di ogni tipo". Per uscire dalla profonda crisi economica esplosa con la chiusura del petrolchimico (convertito in bio-raffineria con 250 dipendenti) e aggravata dagli effetti del lock-down dovuto al Covid-19, Gela si accinge a spendere centinaia di milioni in progetti di recupero energetico, agenda urbana, patto per il Sud, alloggi popolari, porto rifugio, e altre numerose iniziative. Ma sono alcuni servizi pubblici in questo periodo al centro delle indagini della Procura e oggetto di polemica tra i partiti: lo smaltimento dei rifiuti e la revocata cessione in affitto dei locali dell'Ipab per anziani "Antonietta Aldisio". Inspiegabilmente, dopo una serie di proroghe, la gara d'appalto da 6 milioni di euro per il rinnovo annuale della raccolta differenziata della sola Gela, è andata deserta per 4 volte in quasi 12 mesi, mentre si attende quella settennale per gli 8 comuni della Srr4 dell'importo di 200 milioni. "Su Gela c'è il sospetto che le imprese abbiano deciso di fare cartello per alzare il prezzo - dice Greco - ma non ci sono prove". 

Fisco, sospese fino a settembre 22 milioni di cartelle e atti di riscossione: ecco quali
News Successiva
Percorsi Covid dentro il Sant'Elia di Caltanissetta, la Cisl Fp: "Vogliamo essere messi a corrente delle decisioni prese”
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Intimidazione al sindaco di Gela, bruciata la siepe della sua villetta: "Il segnale è eloquente"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta