ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Il colonnello dei carabinieri De Rosa lascia Gela: "Dico semplicemente Grazie a questa città"
Attualita
visite897

Il colonnello dei carabinieri De Rosa lascia Gela: "Dico semplicemente Grazie a questa città"

Il comandante del Reparto Territoriale dei Carabinieri di Gela, è stato trasferito al Comando Generale dell'Arma, a Roma

Redazione
04 Settembre 2019 16:13

Il colonnello Antonio De Rosa, comandante del Reparto Territoriale dei Carabinieri di Gela è stato assegnato a incarichi superiori e trasferito presso il Comando Generale dell'Arma, a Roma.Ieri sera, De Rosa, durante un conviviale, ha voluto salutare gli amici e ringraziarli per tutto il calore umano che hanno saputo dare a lui e alla sua famiglia. Questo il testo della sua lettera dedicata alla città. Saluto agli Amici di Gela
Eh sì! Son passati 3 anni ... come un soffio! Nel lasciare Gela sono talmente tanti i pensieri e i ricordi che si accavallano che non so più a quale dare retta! Quindi dico semplicemente GRAZIE!
Grazie a chi mi/ci ha supportato ed a chi ha dovuto sopportarmi; a chi si è prodigato nel lavoro; a chi ha avuto rispetto per le persone e non timore per ruolo/grado; a chi, pur non condividendo le idee, si è impegnato al meglio per eseguire un ordine; a chi non ha fatto lo "Yes Man"; a chi ci ha spiegato la "tragedia siciliana" e che in questa terra "nulla è come appare"; a chi ci ha teso una mano ed accolto con il calore della comprensione; a chi ha visto Miche spaurito e ora vede in lui un "Karateca" più sicuro; a chi ci ha aiutato a fare sbocciare Emma, come studente, come ragazza, come sportiva, come attrice, come ragazza piena di vita e di speranze; a chi ci ha fatto vedere la vita con una prospettiva diversa;a chi ci ha insegnato qualcosa;a chi ha avuto la pazienza di ascoltarmi e a chi mi ha dedicato il suo tempo insegnandomi qualcosa; a chi mi ha protetto e a chi ci ha provato; a chi ci ha sostenuto, a chi ci ha fatto sentire a casa; a chi ha passato più ore con una cuffia delle intercettazioni che con la moglie; a chi mi ha incoraggiato a correre frenando anche la sua corsa pur di starmi vicino; a chi ha saputo far gioire di sport Tania; a chi, appena arrivato a Gela, ha soccorso il mio iphone riconnettendomi al mondo; a chi, stringendoci, ha pianto/piangerà come un bambino e a chi non lo ha fatto/farà per non rendere più doloroso il nostro arrivederci; a chi ci ha accolto in caserma sempre con un sorriso, sollevando, da persona perbene, quando necessario, un pezzo di carta pur se gettato da altri; a chi, per essere educato e volenteroso, è stato deriso e fatto oggetto di scherno; a chi è sempre stato pronto e disponibile senza se e senza ma; a chi, a noi stranieri in terra di Sicilia, ci ha mostrato la grandezza di questa terra e di questi uomini; a chi ci ha regalato perle di gioia e momenti di estasi che non conoscevamo; a chi ci ha fatto gustare la Sicilia dal punto di vista storico, artistico, culturale, culinario, umano; e a chi ci ha definitivamente resi dipendenti dal "capuliato"; a chi ci ha scosso il metabolismo e a chi ci ha rimesso in piedi (in senso materiale!); a chi ci ha insegnato a prendere il tempo; a chi si è comportato con sobria eleganza; a chi, dopo averci incontrati, ha conosciuto il volto umano della divisa e il sacrificio che comporta per i nostri familiari; a chi non gira la testa dall'altra parte quando ci vede e ci saluta con un sorriso di "gioia"!
E un saluto anche a te, che dopo aver fatto la bella faccia la girerai dall'altra parte, convinto di essere stato bravo, di averci preso in giro o di avere superato un ostacolo: sappi che non ti porterò rancore perché noi siamo "uomini" ed il peregrinare per questa nostra Bella Italia ci ha insegnato ad apprezzare e Amare le persone che la animano la cui indelebile immagine ed amicizia non potrà mai essere offuscata da qualche fisiologica "ombra": con la speranza che il nostro benevolo perdono possa essere per te "Luce" per uscire da quell'ombra.
Un arrivederci a questa Terra Meravigliosa che con le Sue splendide persone è ormai inscindibile parte di noi!
A Voi tutti il nostro eterno GRAZIE e il nostro ARRIVEDERCI.
Antonio e De Rosa's family

Gela, vertice in municipio. Sicindustria: "Inserire le aree dismesse Eni nelle Zes"
News Successiva
In Sicilia migliora la qualità dell'aria ma non a Palermo, Catania, Gela e Siracusa
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Il colonnello dei carabinieri De Rosa lascia Gela: "Dico semplicemente Grazie a questa città"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta