ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
"I mercoledì di cronaca: quando le pagine diventano vita", al via a Gela una rassegna letteraria
Eventi
visite1282

"I mercoledì di cronaca: quando le pagine diventano vita", al via a Gela una rassegna letteraria

L'iniziativa, si terrà nella suggestiva terrazza di Bosco Littorio il 19 agosto, il 26 ed il 2 settembre

Redazione
16 Agosto 2020 18:34

La società editrice Finmedia, il Quotidiano di Gela e telegela organizzano la rassegna letteraria:“I mercoledì di cronaca: quando le pagine diventano vita”
Tre appuntamenti che si svolgeranno nella suggestiva terrazza di Bosco Littorio.
✅ 19 agosto
Gerardo Greco presenta Guerra calda. Verità e menzogne sui rischi del clima impazzito: il romanzo del global warming” – Modera Jerry Italia, colloquierà con l’autore il giornalista di La7 Giovanni Marinetti
✅ 26 agosto
Orazio Labbate presenta  Suttaterra (tunuè) - Modera Jerry Italia, colloquierà con l’autore il giornalista Rosario Cauchi
✅ 2 settembre
Salvo Toscano presenta "La tana del serial killer. Una nuova indagine dei fratelli Corsaro” – Modera Jerry Italia, colloquierà con l’autore il giornalista Fabrizio Parisi.
🎙️ live music - chitarra e voce con Sofia Di DioGiorgia Parisi e Maria Vittoria Sammito.
▶️Sono previste misure di sicurezza e prevenzione anti covid con registrazione temperatura ingresso, distanziamento posti a sedere, sanificazione degli ambienti.
INGRESSO GRATUITO con posti limitati. Gli incontri sono in programma alle 19 con il Patrocinio del Comune di Gela – Assessorato Sport, Turismo e Spettacolo e del Parco Archeologico di Gela.
 
 Note sugli autori
Gerardo Greco - Gerardo Greco è nato il 13 gennaio del 1966 a Roma ed è un giornalista italiano. Laureatosi in Scienze Politiche presso la LUISS Guido Carli di Roma, ha successivamente frequentato la scuola di giornalismo radiotelevisivo di Perugia.  Ha cominciato l'attività giornalistica negli anni '90, interessandosi alle vicende di Tangentopoli. Trasferitosi a New York, dove diventa prima corrispondente per il Giornale Radio Rai e poi per il TG2, nel 2001 assiste ai gravi fatti dell'11 settembre. Sempre nel ruolo di corrispondente segue le vicende della presidenza Bush, il disastro dell'uragano Katrina ed il passaggio di consegne tra Fidel Castro e suo fratello Raúl, nella vicina isola di Cuba. Rientrato in Italia, conduce nel 2011 su Rai 1 il programma di Unomattina Estate, per poi tornare al ruolo di corrispondente Rai da New York.
Dall'estate del 2012 è tornato alla conduzione di Unomattina Estate e dal 4 marzo 2013 sostituisce Andrea Vianello, diventato nuovo direttore di Rai 3, nella guida di Agorà, programma di aggiornamento politico trasmesso su Rai. Da settembre del 2019 allo scorso febbraio è stato direttore del Tg4.
Il libro
In un mondo che ogni giorno conferma le apocalittiche previsioni degli scienziati del clima, Noah e Iskra cercano la verità su chi ha voluto nascondere la schiacciante evidenza del riscaldamento globale. Dalle lande ghiacciate della Siberia dove i signori del gas portano alla luce un tesoro nascosto e letale, alla New York spettrale minacciata dall'uragano Sandy sino alle coste di Ravenna, erose dal mare che continua a crescere: i due giovani attivisti, nipoti di esuli siberiani, si trovano e si perdono, legati dall'emergenza comune di salvare la Terra, finché si è ancora in tempo. Intorno a loro gli schieramenti opposti della guerra del clima conducono un gioco pericoloso, che riguarda il destino dell'umanità e di un pianeta in bilico tra azioni di hacker russi, interessi di lobbisti cinesi e conflitti tra esperti. Con la tensione di un thriller e i dettagli di una serrata cronaca sul campo, Gerardo Greco ricostruisce le tappe del Climategate che, nel 2009, ha contribuito al fallimento della conferenza di Copenhagen, condannando il termometro a salire in una escalation pericolosa. Una corsa verso il baratro che ripercorre i drammatici eventi climatici degli ultimi dieci anni e i cambiamenti che trent'anni fa gli studiosi potevano già leggere nelle sezioni dei tronchi degli alberi fossili. Resta solo una domanda sottotraccia, venata di inquietudine e speranza: abbiamo ancora tempo?
 
 Orazio Labbate – Suttaterra (tunuè)
Orazio Labbate
Nato nel 1985 a Butera, fondatore del gotico siciliano, ha pubblicato due romanzi Lo Scuru (segnalato al Premio Sciascia 2016) e Suttaterra (Tunué), Piccola enciclopedia dei mostri (Il Sole 24 Ore Cultura), la raccolta di racconti Stelle ossee (LiberAria), finalista al Premio Sciascia 2017, e Atlante del mistero (Centauria). Collabora con Antonio Franchini direttore editoriale di Giunti Editore come lettore e talent scout. Lavora come lettore per Rizzoli e per Solferino. Scrive per La Lettura del Corriere della Sera e Vanity Fair. Cura un blog per Huffington Post e gli editoriali per Wu Magazine. Un suo racconto “Un innamorato nell’Apocalisse” (In Love Post-Apocalypse) è stato tradotto da Anne Milano Appel e pubblicato su Pen America; un secondo racconto verrà pubblicato per The Shoutflower nuova rivista letteraria fondata a Philadelphia.
 Il libro
Milton, West Virginia. Giuseppe Buscemi è il figlio di un predicatore emigrato in giovane età dalla Sicilia. Trentenne, di mestiere becchino, è ormai capace solo di consumarsi nel ricordo della moglie, scomparsa un anno prima. Un giorno però gli arriva una lettera della defunta, che lo invita a raggiungerla a Gela, luogo del loro matrimonio. Spedita qualche giorno prima, pare scritta proprio da lei. Giuseppe, sconvolto dalla paura e dal desiderio, decide di partire verso la Sicilia delle sue origini maledette. In equilibrio tra l'immaginario onirico di David Lynch, l'horror di Thomas Ligotti e le pagine stregate di Vincenzo Consolo, Orazio Labbate rinnova l'epica de Lo Scuru con un romanzo che conduce nel cuore nero del gotico siciliano.
Salvo Toscano
È giornalista e scrittore. È stato semifinalista al Premio Scerbanenco e finalista al Premio Zocca Giovani. È autore dei romanzi incentrati sulle indagini dei fratelli Corsaro (Ultimo appello, L’enigma Barabba, Sangue del mio sangue, Insoliti sospetti, Una famiglia diabolica, L’uomo sbagliato e La tana del serial killer) e di Falsa testimonianza e Joe Petrosino. Il mistero del cadavere nel barile. È stato tradotto nei Paesi di lingua inglese. Per saperne di più: www.salvotoscano.com
Il libro
La scena del crimine è inquietante: una testa di donna è stata chiusa in un sacchetto di plastica e abbandonata in una grotta, a Contessa Entellina, un paesino montano in provincia di Palermo. Il cronista di nera Fabrizio Corsaro non può assolutamente rischiare di farsi soffiare la notizia dalla concorrenza e si precipita sul posto. Tutto il paese sembra terrorizzato anche perché secondo alcune antiche leggende un mostro affamato di fanciulle vivrebbe proprio rintanato all’interno di quella caverna. Mentre le autorità sono al lavoro per identificare la vittima, Fabrizio è deciso a scoprire di più sul macabro delitto. Vorrebbe coinvolgere nelle indagini suo fratello Roberto, un avvocato penalista in piena crisi familiare, ma non sarà per niente facile. Almeno fino al ritrovamento del secondo cadavere…

Et voilà, 7 grandi maghi pronti ad esibirsi alle mura Timoleontee di Gela: il 30 agosto notte all'insegna della magia
News Successiva
Gela, stop alla movida: annullati dal Comune gli eventi previsti nel cartellone dell'estate
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
"I mercoledì di cronaca: quando le pagine diventano vita", al via a Gela una rassegna letteraria
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta