Seguo News
A+
A
A-
"Slurp", Marco Travaglio il 3 marzo al Margherita racconta l'Italia dei lecchini
Eventi
Visite1

"Slurp", Marco Travaglio il 3 marzo al Margherita racconta l'Italia dei lecchini

Un recital terapeutico, un'arma di autodifesa, un antidoto satirico che aiuta a guarire - ridendo - dai virus del conformismo, della piaggeria, della ...

Redazione
27 Febbraio 2016 16:33

Un recital terapeutico, un'arma di autodifesa, un antidoto satirico che aiuta a guarire - ridendo - dai virus del conformismo, della piaggeria, della creduloneria e dell'autolesionismo. Il giornalista e scrittore Marco Travaglio, direttore de Il Fatto Quotidiano, arriva al Teatro Regina Margherita di Caltanissetta, giovedì 3 marzo alle ore 20.30 per la stagione firmata da Moni Ovadia e organizzata dal Comune di Caltanissetta grazie alla sponsorizzazione di Crodino, per la prima delle sue tre date sull’Isola di “Slurp – Lecchini, cortigiani & penne alla bava al servizio dei potenti che ci hanno rovinati”. Si tratta del nuovo recital teatrale, tutto da ridere per non piangere, tratto dall’omonimo libro di Marco Travaglio che, con l'aiuto dell'attrice Giorgia Salari e con la regia di Valerio Binasco, racconta come i giornalisti, gli intellettuali e gli opinionisti più servili del mondo hanno beatificato, osannato, magnificato, propagandato e smarchettato la peggior classe dirigente del mondo, issando sul piedistallo politici incapaci di ogni colore, ma(g)nager voraci, (im)prenditori falliti che hanno quasi distrutto l'Italia e stanno completando l'opera. Cronache da Istituto Luce, commenti da Minculpop, ritratti da vite dei santi, tg e programmi di regime hanno cloroformizzato l'opinione pubblica per portare consensi e voti a un regime castale e molto spesso criminale che in un altro Paese sarebbe stato spazzato via in pochi mesi, e che invece in Italia gode dell'elisir di vita eterna. Un recital ironico e divertente (e mai scontato) che grazie all’uso di una satira sferzante e senza misure fa riflettere su quel mondo di “lecchini” che ci circonda, ma anche su quella sindrome di Stoccolma che porta gli italiani a innamorarsi immancabilmente del Nemico che ci rovina e ci rapina col sorriso sulle labbra, mentre noi teniamo la testa ben affondata nella sabbia. L’Amministrazione comunale di Caltanissetta ha approvato un piano tariffario ridotto per la vendita dei biglietti d'ingresso al Teatro Regina Margherita. Su iniziativa dell’Assessore alla Creatività e Cultura, Marina Castiglione, è stato proposto e approvato un piano tariffario agevolato per gli studenti al fine di favorire un'abitudine alla cultura teatrale che sia economicamente sostenibile. Gli studenti fino a 20 anni di età potranno così usufruire delle seguenti agevolazioni: Terza fila di palchi del Teatro Regina Margherita, (max 45 posti) €. 8,00 Seconda fila palchi laterali del Teatro Regina Margherita (max 45 posti) €. 8,00 Spettacolo di Stefano Bollani al Teatro Rosso di San Secondo (max 100 posti) €. 10,00 Le tariffe agevolate riservate agli studenti, valide fino a esaurimento posti, sono state approvate tenendo conto del valore formativo del Teatro e in particolar modo di alcuni spettacoli inseriti nel cartellone 2016, idonei a coadiuvare il percorso formativo ed educativo attuato all'interno delle scuole.

Concorso "Poster per la Pace". Pier Paolo Annaloro premiato dal Lions Caltanissetta dei Castelli
News Successiva
Cittadinanza responsabile e Costituzione. Sabato dibattito a Caltanissetta

Ti potrebbero interessare

Commenti

"Slurp", Marco Travaglio il 3 marzo al Margherita racconta l'Italia dei lecchini

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013. Direttore responsabile: Rita Cinardi.