ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Kalat Nissa Film Festival 2015: “Due piedi sinistri” vince l'antenna d'oro
Eventi
visite100

Kalat Nissa Film Festival 2015: “Due piedi sinistri” vince l'antenna d'oro

“Per aver descritto con linguaggio popolare come l’handicap fisico possa diventare irrilevante rispetto a una diversa fede calcistica”: con questa mot...

Redazione
06 Luglio 2015 10:16

“Per aver descritto con linguaggio popolare come l’handicap fisico possa diventare irrilevante rispetto a una diversa fede calcistica”: con questa motivazione la giuria del Kalat Nissa Film Festival, composta da Maurizio Amici (presidente), Maria Concetta Mattei, Susanna Piferi, Mariano Sabatini e Michele Sità, ha decretato vincitore della V edizione il cortometraggio di Isabella Salvetti “Due piedi sinistri”. A ritirare l'ambita Antenna d'Oro, realizzata su disegno esclusivo della ditta Bellia di Riesi, è stato il produttore Andrea D'Addario. Anche la giuria studenti, formata da Leonardo e Antonio Bonifacio, Francesco Pio Guarneri, Simone Ferrara, Riccardo Galanti e Alessio Limuti, ha scelto il lavoro di Isabella Salvetti come miglior corto. Molti i premi consegnati nella serata finale. Per la categoria IO DIVERSO DA CHI: “Blinder Passagier” di Maria Brendle. Ha ritirato il premio il direttore della fotografia Luca Zuberbuhler. Per la categoria TEMA LIBERO: “Nuvola” di Giulio Mastromauro. Ha ritirato il premio l'attore protagonista Mimmo Cuticchio. Per la categoria ANIMAZIONE: “La valigia” di Pierpaolo Paganelli. Per la categoria DOCUMENTARIO: “In cerca di un amico” di Karma Gava. Per la categoria CORTO STRANIERO: “Anòmalo” di Aitor Gutierrez. Tra i premi tecnici. Miglior SCENEGGIATURA: “Happy Birthday” di Massimo Terranova: Ha ritirato il premio l'attore co-protagonista Rosario Petix. Miglior COLONNA SONORA: “Non puoi nasconderti” di Andrea Olindo Bizzarri e Oreste Capoccia. Ha ritirato il premio il regista e il compositore Giovanni Puliafito. Miglior ATTORE: Francesco Apolloni per la sua interpretazione in “Punto di Vista” di Matteo Petrelli. Miglior FOTOGRAFIA: “Lothar” di Luca Zuberbuhler. Ha ritirato il premio il regista e il direttore della fotografia Valentino Vigniti. Tra le menzioni speciali della giuria: “Gaiwan” di Elia Moutamid e “Miedo” di Carlos De Antonio De La Pena. La menzione speciale Laboratorio dei Sogni è andata a “Una storia barbara” di Daniele Massa, con soggetto di Sara Favarò. Il prestigioso riconoscimento “Alta qualità sonora” del GTCS (Gruppo Tematico per la Cinematografia Sonora) è stato consegnato al regista di “Lothar”, Luca Zuberbuhler, per mano del Fabio Felici.

Lirica: martedì alla Pro Loco il maestro Stinchelli e la cantante Bonelli presentano Opera Stars
News Successiva
Immigrazione e istituzioni: mercoledì un incontro sulle realtà virtuose di Caltanissetta

Ti potrebbero interessare

Commenti

Kalat Nissa Film Festival 2015: “Due piedi sinistri” vince l'antenna d'oro

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
Adriano Rabiolo Fisioterapista Caltanissetta