Seguo News
A+
A
A-
advertising x
"Io, sopravvissuto ad Auschwitz". Mercoledì Sami Modiano si racconta al liceo "Volta"
Eventi
Visite1
"Io, sopravvissuto ad Auschwitz". Mercoledì Sami Modiano si racconta al liceo "Volta"

"Io, sopravvissuto ad Auschwitz". Mercoledì Sami Modiano si racconta al liceo "Volta"

Mercoledì 9 Dicembre Sami Modiano incontra gli studenti del Liceo Scientifico Statale ‘A. Volta’ di Caltanissetta. Sami Modiano nasce e vive a Rodi ne...

Redazione
06 Dicembre 2015 10:27

Mercoledì 9 Dicembre Sami Modiano incontra gli studenti del Liceo Scientifico Statale ‘A. Volta’ di Caltanissetta. Sami Modiano nasce e vive a Rodi negli anni ‘30, ai tempi possedimento italiano, subisce le leggi razziali del 1938 con l’espulsione dalla scuola a otto anni. Dopo l’8 settembre del 1943 l’isola passa sotto il controllo nazista e nel 1944 tutti gli ebrei di Rodi vengono deportati. Sami ad Auschwitz vedrà morire il padre e la sorella. Dopo la liberazione arriverà a piedi in Italia. Appena diciassettenne si trasferirà nel Congo belga, da dove fuggirà a causa della guerra civile. Sami Modiano ha iniziato a raccontare la sua storia solo negli ultimi anni, nel 2013 ha scritto un libro “Per questo ho vissuto, la mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili”, in cui ha raccolto i suoi ricordi per dar voce ai milioni di ebrei che sono morti nei campi di sterminio nazista. Sul racconto della sua testimonianza e quella di Stella Levi e di Albert Israel è stato prodotto il film documentario ‘Il viaggio più lungo’, del registra Ruggero Gabbai, che ripercorre le vicende dei 2500 ebrei rodioti deportati, di cui si sono salvati solo 150, di cui uno è Sami. Sami Modiano è uno dei sopravvissuti ai campi di sterminio nazisti, uno di quelli che è tornato dall’inferno: la sua testimonianza trasferita agli studenti ha un grande valore morale e culturale. L’incontro con gli studenti vuole essere un’occasione di cittadinanza condivisa per riflettere sul senso della dignità umana, il rifiuto di ogni razzismo e la libertà dell’uomo, il racconto di una storia anche di speranza, perché Sami è riuscito, nonostante tutto, a dare al suo dolore un senso, una lezione ai giovani perché quanto é successo non succeda mai più. L’incontro, realizzato in collaborazione con l’Associazione “B’ney Efraim, amici d’Israele”,. introdotta da Vito Parisi, dirigente del Liceo Scientifico Statale ‘A. Volta’, dalla docente Nazzarena Condemi, Presidente dell’ l’Associazione “B’ney Efraim, amici d’Israele” di Caltanissetta e da Marina Castiglione Assessore alla Cultura del Comune di Caltanissetta. prevede la testimonianza di Sami Modiano, la visita alla mostra “L’arte racconta la Shoah” curata dagli studenti del Liceo Scientifico ‘A. Volta’ di Caltanissetta e l’esecuzione di canti ebraici della corale dell’Associazione “B’ney Efraim, amici d’Israele”. L'organizzazione dell'attività è stata coordinata dalla professoressa Gallo, responsabile dei dipartimento di Storia e dalla professoressa Presti, docente di Arte.

Presepi artigianali, martedì si inaugura la mostra alla "Scarabelli". Concerti e sagre fino all'Epifania
News Successiva
Raccolta fondi per la Tanzania, giovedì serata di beneficenza a Caltanissetta

Ti potrebbero interessare

Commenti

"Io, sopravvissuto ad Auschwitz". Mercoledì Sami Modiano si racconta al liceo "Volta"

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013. Direttore responsabile: Rita Cinardi.