ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Violenza sulle donne, in Italia vittima una su tre. Istat: ex partner e amici i maggiori responsabili
Cronaca
visite218

Violenza sulle donne, in Italia vittima una su tre. Istat: ex partner e amici i maggiori responsabili

Rispetto al passato c'è "una maggiore capacità di prevenire le violenze contro le donne", di rompere il muro del silenzio, ma i numeri del fenomeno so...

Redazione
06 Giugno 2015 09:02

Rispetto al passato c'è "una maggiore capacità di prevenire le violenze contro le donne", di rompere il muro del silenzio, ma i numeri del fenomeno sono ancora impressionanti. Sono 6 milioni 788 mila le donne che hanno subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale, una italiana su 10 prima dei 16 anni. E' quanto emerge dal rapporto 'La violenza contro le donne dentro e fuori la famiglia', presentato da Giovanna Martelli, consigliera del presidente del Consiglio Matteo Renzi per le pari opportunità e dall'Istat. I dati fotografano un fenomeno ancora "ampio e diffuso", seppure con dei margini positivi legati soprattutto ad una "crescita della coscienza femminile", della prevenzione, del lavoro dei centri antiviolenza, dei media, di un clima sociale mutato verso una maggiore condanna del fenomeno. La violenza fisica o sessuale riguarda il 31,5% delle donne tra i 16 e i 70 anni: il 20,2% ha subito violenza fisica, il 21% violenza sessuale, il 5,4% forme più gravi di violenza sessuale come stupri e tentati stupri. Sono 652mila le donne stuprate e 746 mila le vittime di tentati stupri. La diffusione della violenza psicologica registra una percentuale pari a oltre il 40%. Più lieve è la forma di violenza, meno è implicato il compagno o l'ex compagno sentimentale delle vittime: ecco perché la violenza di genere riguarda queste figure soltanto nel 13,6% dei casi. Ma "le forme più gravi di violenza sono esercitate da partner, parenti e amici": l'Istat conferma come sia la sfera famigliare, quella più vicina alle vittime, il luogo dove avvengono gli abusi più odiosi. Gli autori degli stupri sono nella stragrande maggioranza dei casi i partner attuali delle donne (62,7%) o addirittura gli amici (9,2%). Ma le italiane rischiano anche quando si trovano a contatto con persone sconosciute o comunque non legate alla famiglia: il 24,7% delle violenze e nello specifico il 76,8% delle molestie riguarda questo ambito. In assoluto, sono gli ex a esercitare abusi più pesanti, talvolta con conseguenze drammatiche: nel 40,8% dei casi la donna riporta ferite e paura per la propria vita (41,9%). Al termine della relazione, gli uomini si fanno più violenti: quando si tratta di stupro, il 7,5% è perpetrato dall'attuale partner mentre il 17% riguarda l'ex, così come aumentano le minacce usando armi da taglio o pistole: 3,1% i compagni attuali, l'8,1% gli ex. L'indagine dell'Istat (la seconda dopo quella del 2006), finanziata dal Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri, evidenzia che le donne straniere hanno subito violenza fisica o sessuale in misura simile alle italiane nel corso della vita (31,3% e 31,5%). E che a commettere le violenze più gravi sono proprio i loro partner, attuali o ex, nel 62,7% dei casi di stupro. Gli autori di molestie sessuali sono invece degli sconosciuti nella maggior parte dei casi, il 64,9%. Due i dati preoccupanti legati ai minori: il 10,6% delle donne ha subito violenze sessuali prima dei 16 anni e aumenta la percentuale dei figli che hanno assistito ad atti violenti sulla propria madre: dal 60,3% del dato del 2006 al 65,2% rilevato nel 2014. Nel mirino delle violenze anche le donne disabili: ha subito violenze fisiche o sessuali il 36% di chi è in cattive condizioni di salute e il 36,6% di chi ha limitazioni gravi.

Trivelle sulle coste della provincia nissena, gli ambientalisti non ci stanno. Ricorso contro le piattaforme off-shore
News Successiva
Si affaccia al balcone e riconosce uno degli aggressori. Rapina a impiegato di Caltanissetta, denunciato pakistano

Ti potrebbero interessare

Commenti

Violenza sulle donne, in Italia vittima una su tre. Istat: ex partner e amici i maggiori responsabili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852