ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Violenza e mobbing contro le donne, Uil in piazza. Strazzeri: “Pronti ad aiutare chi ha bisogno”
Cronaca
visite209

Violenza e mobbing contro le donne, Uil in piazza. Strazzeri: “Pronti ad aiutare chi ha bisogno”

Contrastare gli abusi sulle donne e infondere un cultura che garantisca la parità sia nel mondo del lavoro sia nella vita privata. Una lotta che porta...

Redazione
30 Novembre 2015 11:33

Contrastare gli abusi sulle donne e infondere un cultura che garantisca la parità sia nel mondo del lavoro sia nella vita privata. Una lotta che porta avanti anche la Uil di Caltanissetta, sindacato che si occupa di tutelare le persone anche sotto il profilo professionale. All’interno delle manifestazioni correlate alla giornata contro la violenza sulle donne, celebrata a livello internazionale il 25 novembre, la Uil di Caltanissetta è scesa in piazza per due giorni per lanciare un messaggio chiaro: le donne non si toccano. “Nei due giorni abbiamo ricevuto molti consensi da parte della cittadinanza” ha commentato Giusy Strazzeri, segretaria provinciale Uil e responsabile centro di ascolto anti mobbing di Caltanissetta. Adolescenti, giovani, adulti e anziani: l’interesse dei nisseni è stato globale e questo, per la segretaria, è il sintomo di una cultura che cambia, di una maggiore attenzione per le tematiche sociali e il desiderio di tendere una mano d’aiuto a chi ha bisogno. “Spesso non si sa a chi rivolgersi e come intervenire – ha proseguito la segretaria Strazzeri – e in questo noi possiamo intervenire supportando e informando sui diritti di cui si può godere e come poter agire per contrastare il fenomeno. Con un protocollo d’intesa recentemente siglato con Ital, inoltre, stiamo lottando per il riconoscimento del mobbing sul posto di lavoro come una malattia da contrastare e risarcire”. Non sono mancati sguardi diffidenti di chi ancora non comprende il problema o ritiene che a Caltanissetta questo fenomeno non sia presente ma, in generale, la Uil si è mostrata soddisfatta di come la via intrapresa stia iniziando a portare i suoi frutti. Sabato pomeriggio, al presidio davanti Palazzo del Carmine, si è aggiunto un flash mob di una scuola di danza e una dimostrazione pratica di un corso di autodifesa personale. La scelta è stata motivata da Giusy Strazzeri come la dimostrazione che la violenza sulle donne va combattuta con diverse strategie e strumenti ma, soprattutto, con il supporto dell’intera collettività. Fermare questo fenomeno, infatti, è possibile educando i giovani alla non violenza e a tutti a reagire in modo proporzionato al danno subito. Per qualsiasi informazione o chiarimento è possibile recarsi alla Uil e al centro antimobbing in via Colajanni, 88 a Caltanissetta.

Colletta alimentare. Nisseni sempre generosi ma manca il deposito per i 28mila chili di beni raccolti
News Successiva
Furto in un deposito di Caltanissetta. Ladri rubano latticini e yogurt prosciugano benzina dai furgoni

Ti potrebbero interessare

Commenti

Violenza e mobbing contro le donne, Uil in piazza. Strazzeri: “Pronti ad aiutare chi ha bisogno”

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852