ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Video porno via Facebook, centinaia di nisseni "contagiati". Le avvertenze per evitare gli imbarazzi
Cronaca
visite309

Video porno via Facebook, centinaia di nisseni "contagiati". Le avvertenze per evitare gli imbarazzi

“Ti ho taggato”. Anche a Caltanissetta si è diffuso il contagio hard attraverso la diffusione di un virus che trasmette un video pornografico senza ch...

Redazione
23 Agosto 2015 10:19

“Ti ho taggato”. Anche a Caltanissetta si è diffuso il contagio hard attraverso la diffusione di un virus che trasmette un video pornografico senza che il proprietario dell'account ne sia a conoscenza. E così sono stati centinaia nelle ultime ore i nisseni che hanno iniziato a ricevere decine di notifiche con la dicitura: “Ti ho taggato”, appunto da amici e conoscenti ma, una volta aperto il messaggio è scattato l’imbarazzo. La missiva in questione, infatti, conteneva foto o video di sesso esplicito. Ma come è possibile evitare il contagio? Il messaggio, a quanto pare, è stato inviato da paesi nei quali è difficile iniziare controlli e dopo essersi diffuso in maniera virale solo gli stessi utenti (non aprendo più i contenuti di posta sospetti) o lo stesso Facebook, sono in grado di poterne bloccare la diffusione. Ma oltre allo spaesamento per il porno ricevuto da persone insospettabili, il cosiddetto malware contenuto sul video potrebbe infettare il sistema operativo del nostro computer, mettendo a repentaglio anche i dati personali (il pericolo era stato già lanciato mesi fa dal blog Threatpost). Cliccando il video-galeotto, le immagini vengono eseguite per pochi istanti per poi bloccarsi alla comparsa di un messaggio che invita a scaricare un falso Player, con il quale si apre la strada all'ingresso dei malware dannosi per il Pc. Italia, Francia e Gran Bretagna sono tra le nazioni più colpite da questo virus. Alcuni accorgimenti utili per difendersi da questo video che minaccia le bacheche degli utenti di Facebook sono non cliccare né sul video né sui link riportati su di esso, se ci sono sulla bacheca dei post anomali è meglio eliminarli subito, cercare di contattare privatamente i soggetti taggati sul post e consigliare di eliminare il tutto, ricordare che se il video viene cliccato, questo comincerà a inviare automaticamente il messaggio sulla bacheca dei contatti personali a vostra insaputa e, infine, sarebbe utile cambiare la password di accesso al profilo Facebook.

Emergenza sbarchi nel Canale di Sicilia, oltre 4mila migranti in difficoltà sui barconi salvati in 24 ore
News Successiva
Facebook vuole sapere chi siamo. Spunta l'opzione "biografia pubblica": 101 caratteri per raccontarsi

Ti potrebbero interessare

Commenti

Video porno via Facebook, centinaia di nisseni "contagiati". Le avvertenze per evitare gli imbarazzi

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852