ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Una "culla per la vita" nel convento Signore della Città. Iniziativa del Rotary in memoria di Aldo Naro
Cronaca
visite235

Una "culla per la vita" nel convento Signore della Città. Iniziativa del Rotary in memoria di Aldo Naro

Una moderna "ruota degli esposti" è ciò che il Rotary Club di Caltanissetta, presieduto dall'Avv. Marilia Turco Alletto , si propone di realizzare pre...

Redazione
11 Marzo 2016 15:53

Una moderna "ruota degli esposti" è ciò che il Rotary Club di Caltanissetta, presieduto dall'Avv. Marilia Turco Alletto , si propone di realizzare presso il Convento “Signore della Città". La ruota rappresentava un tempo l'unica speranza di salvezza per i neonati che i genitori volevano o, più spesso, erano costretti ad abbandonare. Erano chiese e monasteri a prendersi cura dei bimbi abbandonati salvandoli dalla morte. Questa forma di pietà è oggi desueta ma rimangono ancora segni tangibili nell'architettura urbana di molte città o nella toponomastica. Ad esempio ancora oggi, a San Cataldo, nei pressi della Chiesa Madre vi è la via Ruota. Dalla seconda metà dell'Ottocento le "ruote" cominciarono a chiudere e, nel 1923, furono abolite. "In Italia - spiega l'Avvocato Marilia Turco, Presidente del Rotary Club - la legge vigente consente alle donne di partorire in anonimato in ospedale e decidere di abbandonare il bambino in sicurezza. Nonostante ciò continuano ad essere numerosi i casi in cui, per motivi diversi, donne in condizioni disagiate o clandestine non partoriscono in ospedale e abbandonano i loro bambini. Per questo motivo il nostro club ha progettato la realizzazione di una "Culla per la Vita", cioè una struttura concepita per consentire alle mamme in difficoltà che intendono abbandonare il proprio bambino di lasciare il neonato garantendo la sicurezza del bambino e la privacy di chi lo deposita. Si tratta di una culla protetta dentro una teca , chiusura di sicurezza dello sportello, sistema di controllo collegato con l’Azienda Sanitaria Provinciale di CL e con il 118 che permetterà di salvare giovanissime vite". Il Rotary nisseno ha curato la predisposizione del progetto, ha ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie ed apre adesso una pubblica sottoscrizione per raccogliere la somma necessaria all'acquisto della strumentazione ed all'esecuzione dei lavori di posa in opera. Si può contribuire alla spesa con un versamento, anche minimo, sul conto corrente bancario intestato a " Rotary Caltanissetta - Culla per la Vita " acceso presso la Banca di Credito Cooperativo “San Michele” di Caltanissetta e Pietraperzia S.p.A.(Iban IT IT 34 X 08979 16700 000 000 239820). Questa iniziativa è sostenuta da numerose Istituzioni: dal Vescovo Mons. Mario Russotto e le Suore Francescane dell’Istituto "Signore della Città" hanno entusiasticamente accolto la proposta, il Soprintendente Lorenzo Guzzardi ha concesso il necessario nulla osta. Grande collaborazione da parte del Direttore Generale dell'Azienda Sanitaria Provinciale Carmelo Iacono con cui successivamente verrà sottoscritto un Protocollo di Intesa. La culla, grazie alla sensibilità dei genitori Anna Maria e Rosario, sarà dedicata ad Aldo Naro, il giovane medico ucciso poco più di un anno fa. Il progetto è stato redatto dall'Architetto Fabio Massimo Cortese mentre la realizzazione è curata dalla presidente Marilia Turco Alletto coadiuvata da una commissione presieduta da Salvatore Mistretta e composta da Claudia Alletto, Francesco Averna, Valerio Cimino, Fabio Cortese, Michele Fine, Padre Calogero Panepinto, Marcella Milia , Marcella Santino e Antonio Gruttadauria – Tesoriere del Club -.

A Caltanissetta il presunto caso di malasanità. Il Nursind: "Stop alle campagne denigratorie contro gli infermieri"
News Successiva
Chi l'ha vista? Donna scomparsa da Caltanissetta da 11 giorni. Appello dei familiari: "Aiutateci a ritrovarla"

Ti potrebbero interessare

Commenti

Una "culla per la vita" nel convento Signore della Città. Iniziativa del Rotary in memoria di Aldo Naro

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852