ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
"Sull'Ultima Cena a Expo abbiamo svelato la disorganizzazione". (Italia Nostra) ribatte al dirigente Ferrara
Cronaca
visite233

"Sull'Ultima Cena a Expo abbiamo svelato la disorganizzazione". (Italia Nostra) ribatte al dirigente Ferrara

Alessandro Ferrara Botta e risposta tra il presidente regionale di Italia Nostra, Leandro Janni, al dirigente regionale dell'assessorato regionale a...

Redazione
17 Agosto 2015 11:14

Alessandro Ferrara Botta e risposta tra il presidente regionale di Italia Nostra, Leandro Janni, al dirigente regionale dell'assessorato regionale alle Attività Produttive, Alessandro Ferrara, in merito all'esposizione della Vara dell'Ultima Cena all'Expo di Milano. "Di certo viene da sorridere quando Ferrara mi rimprovera di essere troppo isolano, troppo radicato alla Sicilia e poco propenso ai viaggi - dice Janni nella replica al dirigente della Regione - Egli, inoltre, mi rimprovera di essere troppo sensibile agli ?articoli al vetriolo? e troppo poco sensibile, invece, agli articoli al burro, zucchero e miele. Che dire? A ciascuno il suo, ovviamente. E comunque io a Milano ci sono nato (nel 1959). Ma all?'Expo non ci sono stato e non ci andrò, in quanto eticamente e culturalmente contrario a questo mega carrozzone ottocentesco in cui sono presenti, in modo rilevante e pervasivo, anche le multinazionali del cibo globalizzato e degli affari come McDonald's e Coca Cola", aggiunge l'esponente dell'associazione ambientalista. Leandro Janni "Ad ogni modo, sono e resto convinto del ruolo assolutamente marginale e opaco della Sicilia nell?'ambito di Expo Milano 2015. Della scarto inaccettabile tra investimenti e risultati reali, effettivi. Delle mediocri scelte culturali, concepite e organizzate secondo logiche prevalentemente clientelari e in modo superficiale. «Manca una strategia, una visione, non c?è bellezza» ci dice, amareggiato, il buon Nicola Fiasconaro, pluripremiato pasticcere e ambasciatore in tutto il mondo delle eccellenze dolciarie dell?Isola. E ce lo dicono in tanti, tra quelli che sono stati a Milano, a vedere gli spaesati Acroliti di Morgantina e il deludente Cluster Bio-Mediterraneo. Inutile dire, infine, che la lettera di replica di Alessandro Ferrara, facendo riferimento ai comunicati stampa dei dirigenti di Expo Milano 2015, appare burocratica e propagandistica. Ma questo è ovvio. Così come è ovvio, inesorabile persino, che ciascuno di noi resterà convinto delle proprie ragioni. Buone o cattive, vere o false che siano. D'?altronde, come ci ha insegnato Friedrich Nietzsche, «Nel mondo attuale, non esistono fatti ma solo interpretazioni». "Quasi dimenticavo la ?questione Vara?. Una cosa è certa: comunque vada a finire questa controversa vicenda, i comunicati, i documenti di Italia Nostra hanno svelato, in modo inequivocabile, una sconfortante carenza di programmazione, organizzazione e progetto da parte dell'?attuale Amministrazione comunale, da parte di chi si è assunto l'?onore e l?'onere di far conoscere «al mondo» un frammento significativo di storia della Città. Un frammento, un bene culturale che, comunque, appartiene all?intera comunità nissena. Sia chiaro", conclude Leandro Janni.

Assegnata la scorta a Lucia Borsellino. I familiari increduli: "Che senso ha? Non è più assessore"
News Successiva
"Finite le ferie". L'ultimo post su Facebook di Andrea Giunta e lo schianto al casello. "Distrutta una famiglia perbene"

Ti potrebbero interessare

Commenti

"Sull'Ultima Cena a Expo abbiamo svelato la disorganizzazione". (Italia Nostra) ribatte al dirigente Ferrara

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852