ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Strade impraticabili, entroterra nisseno isolato. Denuncia Uil-Trasporti: "La Regione intervenga per la manutenzione"
Cronaca
visite167

Strade impraticabili, entroterra nisseno isolato. Denuncia Uil-Trasporti: "La Regione intervenga per la manutenzione"

Le strade dei nostri paesi e cittadine provinciali sono diventate quasi impraticabili. Appare ormai impellente ed urgente, procedere alla formulazione...

Redazione
09 Giugno 2015 16:52

Le strade dei nostri paesi e cittadine provinciali sono diventate quasi impraticabili. Appare ormai impellente ed urgente, procedere alla formulazione di un adeguato impegno da parte della Regione Siciliana, per far fronte ad un disagio creato e provocato da una situazione critica per non dire cronica: buche e dislivelli che non danno più tregua. La UIL TRASPORTI punta i riflettori, sullo stato della viabilità, su tutto il territorio provinciale “In diverse zone del territorio – osserva il Dirigente Sindacale Andrea Morreale – i lavori di manutenzione sono peraltro urgenti per evitare la chiusura delle strade, non sarà facile riuscire ad intervenire, visto che a quanto pare le casse dell’ex Provincia Regionale sono vuote per ogni tipo di intervento”. Ancora una volta l’entroterra paga un prezzo immenso nell’essere poco rappresentato e troppo lasciato in mano a persone che non conoscono bene il territorio. Il Segretario Organizzativo della UIL TASPORTI Andrea Morreale interviene sulla questione della manutenzione delle strade in provincia di Caltanissetta “Ènecessario avviare le opere di sistemazione delle strade provinciali in tempi brevi sia per ripristinare condizioni di sicurezza e decoro sia per creare nuova occupazione nel settore della manutenzione stradale. Da anni non si eseguono manutenzioni sulle strade provinciali. E i risultati sono sotto gli occhi, anzi sotto i piedi di tutti. Le principali arterie, ma anche quelle secondarie, risentono della mancanza di interventi di riparazione e quotidianamente presentano deformazioni del manto stradale, dossi ma soprattutto buche e crepe. Una situazione ormai insopportabile, le cui conseguenze si riflettono innanzitutto sulla sicurezza e sulla pubblica incolumità, quindi sul disagio legato ai trasporti, soprattutto per mezzi pesanti, pullman e mezzi di soccorso. Molte aree della provincia sono in difficoltà, a breve sarà difficile recarsi pure nel capoluogo – afferma il sindacalista – figuratevi le difficoltà di un’ambulanza del 118 chiamata ad effettuare un soccorso nei vari paesi, la UIL – continua Morreale – ricorda la necessità di rendere subito transitabili le strade provinciali, in quanto sono le uniche vie di fuga in caso di emergenza. Tale situazione oltre a determinare un problema di viabilità per i mezzi – precisa Morreale – potrebbe determinare tempi d’intervento più lunghi e non accettabili, in quanto ogni minuto è prezioso per la salvaguardia di vite umane, beni. Inoltre la UIL TRASPORTI chiede se non si ritenga opportuno adottare tutte quelle misure di previsione e prevenzione, atte a che non si verifichino eventi calamitosi con gravi conseguenze, ai danni di chiunque si trovi nelle S.P., proprio per l’eventuale limitazione o blocco degli accessi ai mezzi di soccorso. Il problema della sicurezza stradale, d’altronde, non è cosa secondaria, le linee stradali di collegamento tra Caltanissetta e la gran parte dei centri del Vallone, devono attraversare inesorabilmente le strade provinciali e, nello specifico, le pessime condizioni delle strade provinciali Caltanissetta – S. Caterina (Anghilla – centrale Enel), S. Caterina – Vallelunga, Resuttano – Vallelunga, S. Cataldo – Marianopoli, Gela – Butera, Mazzarino – Gela, Montedoro – Serradifalco, Montedoro – Canicattì, Montedoro – Bompensiere, Mussomeli – Villalba – Vallelunga, Mussomeli – Serradifalco, non lascia tranquilli nessuno. “E’ inevitabile – spiega Morreale – non accorgersi dello stato di abbandono in cui versano le strade provinciali, sembra di percorrere le strade di un paese del terzo mondo, tra buche, alberi e siepi non potati, asfalto dissestato, consumato e con crolli parziali di alcuni tratti stradali. La situazione è grave, inutile nasconderlo, e non si capisce come tutto ciò non stimoli l’attenzione e la coscienza di chi è preposto per competenza ad intervenire in modo operativo e risolutivo”. Le istituzioni devono intervenire “è troppo pericoloso andare su certe strade di Provincia, il territorio nisseno rischia l’isolamento, lo stato di degrado di diversi tratti stradali sta diventando – osserva Morreale – davvero preoccupante, tratti difficilmente percorribile e molto pericolosi” La UIL TRASPORTI ha inviato una nota all’assessore competente della Regione Siciliana e al Commissario Straordinario della Provincia di Caltanissetta – continua Andrea Morreale UIL – perche’ intervengano quanto prima su queste strade dove da anni non e’ piu’ stato fatto alcun miglioramento, le strade sono dissestate e impercorribili. Ugualmente ci sono strade vicinali e comunali che versano in condizioni pessime; mi rendo conto che le risorse sono limitate – sottolinea Morreale – ma non e’ giusto che chi vive in provincia e decide di rimanervi, di valorizzarla e farla conoscere aprendo anche attivita’ turistiche e commerciali non debba avere quei servizi minimi che spettano ad ogni cittadino. Le Istituzioni preposte, devono prendere urgenti decisioni e finanziare i progetti di messa in sicurezza delle strade provinciali e non ultimo, se fosse necessario, richiedere lo Stato di Calamità nella Provincia Nissena con lo stanziamento di fondi specifici. Per questo la Uil TRASPORTI – conclude il sindacalista Andrea Morreale – ha chiesto un incontro nella convinzione che sulla viabilità sia urgente… cambiare strada”. La UIL TRASPORTI, in merito alle condizioni delle strade dissestate, buchi, crepe sul manto stradale e zone carenti di sicurezza, invita i cittadini a inviare delle foto o segnalazioni all’indirizzo di posta elettronica caltanissettaenna@sicilia.uiltrasporti.it

Comitiva di giovani trovata con marijuana dalla Polizia. Ventenne arrestato, due coetanei denunciati
News Successiva
Strade sicure a Caltanissetta. Troppo alcol nel sangue, giovane denunciato dai carabinieri per guida in stato d'ebbrezza

Ti potrebbero interessare

Commenti

Strade impraticabili, entroterra nisseno isolato. Denuncia Uil-Trasporti: "La Regione intervenga per la manutenzione"

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852