Seguo News
A+
A
A-
San Cataldo. Ruba la bicicletta ad un bambino, ladruncolo scoperto e denunciato dai carabinieri
Cronaca
Visite2

San Cataldo. Ruba la bicicletta ad un bambino, ladruncolo scoperto e denunciato dai carabinieri

Ladro di bicicletta a San Cataldo. Un sorriso tolto ad un bambino che presto, grazie ai carabinieri della Tenenza, lo ha ritrovato quando ha potuto ri...

Redazione
14 Luglio 2015 09:49

Ladro di bicicletta a San Cataldo. Un sorriso tolto ad un bambino che presto, grazie ai carabinieri della Tenenza, lo ha ritrovato quando ha potuto rimontare in sella alla sua amata bici. Il furto, di per sè curioso per la tipologia di refurtiva e per l'età della vittima finita nel mirino, è accaduto tra il 29 e il 30 giugno scorso quando i genitori del ragazzino hanno denunciato la sparizione della bicicletta all'interno di un condominio di via Amico Roxas. Gli investigatori dell'Arma non hanno tralasciato il caso, ma subito hanno catalizzato i sospetti sul presunto autore del rififì, al punto da ottenere un decreto di perquisizione dalla Procura di Caltanissetta che ha permesso ieri di effettuare una ispezione nell'abitazione di C. S., 37enne di San Cataldo, dove effettivamente è saltata fuori la bicicletta rubata dal valore di circa 300 euro. Bici che è stata restituita al bambino raggiante, che forse non sperava più di poter riaverla indietro. Grande la soddisfazione dei genitori, che hanno ringraziato i carabinieri per aver ritrovato la bici. Il ladro di "De Sicana" memoria cinematografica, è stato denunciato per furto aggravato.

Ubriachi al volante, controlli a tappeto dei carabinieri. A San Cataldo denuncia e patente ritirata a giovane
News Successiva
Passeggiata per la Pace a Caltanissetta, c'è chi dice no. Spunta striscione contro "fratellanza" con San Cataldo

Ti potrebbero interessare

Commenti

San Cataldo. Ruba la bicicletta ad un bambino, ladruncolo scoperto e denunciato dai carabinieri

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013. Direttore responsabile: Rita Cinardi.