Seguo News
A+
A
A-
Pensionato di Caltanissetta muore maciullato dalla motozappa. Tragico incidente sul lavoro nelle campagne di Sabucina
Cronaca
Visite4

Pensionato di Caltanissetta muore maciullato dalla motozappa. Tragico incidente sul lavoro nelle campagne di Sabucina

Tragedia questa mattina nelle campagne di Caltanissetta. Un pensionato di 72 anni, Luigi Costa che abitava nel quartiere San Luca, è morto dopo essere...

Redazione
05 Luglio 2015 11:06

Tragedia questa mattina nelle campagne di Caltanissetta. Un pensionato di 72 anni, Luigi Costa che abitava nel quartiere San Luca, è morto dopo essere stato travolto dalla motozappa mentre arava il terreno della sua proprietà in contrada Sabucina. L'uomo si trovava da solo nel podere quando il mezzo agricolo s'è ribaltato, travolgendolo e uccidendolo. Straziante la scena che s'è presentata agli occhi di un vicino, il primo a dare l'allarme alla sala operativa del 118 quando ha fatto la macabra scoperta. L'uomo, infatti, s'è insospettito sentendo il rumore incessante della motrice e s'è recato nell'abitazione di Costa che era già morto per i gravi politraumi, come accertato dall'équipe medica atterrata nella zona con l'elisoccorso e che ha constatato la morte del pensionato. L'anziano era stato dilaniato dal trattore rimasto acceso e per estrarre il corpo è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco. Sul posto sono intervenuti i poliziotti della sezione Volanti che hanno eseguito i rilievi e il medico legale. FOTO DI SEGUONEWS

Caltanissetta stretta nella morsa del caldo. Incendi nelle campagne, decine di interventi per i vigili del fuoco
News Successiva
Accoglienza immigrati, successo del progetto Rivita a Caltanissetta. "Così i profughi si sono inseriti nel mondo del lavoro"

Ti potrebbero interessare

Commenti

Pensionato di Caltanissetta muore maciullato dalla motozappa. Tragico incidente sul lavoro nelle campagne di Sabucina

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013. Direttore responsabile: Rita Cinardi.