ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Pastore nisseno trovato con pasta di coca, arrestato. La Squadra Mobile: "Migliaia di dosi per ricavo da 50mila euro"
Cronaca
visite313

Pastore nisseno trovato con pasta di coca, arrestato. La Squadra Mobile: "Migliaia di dosi per ricavo da 50mila euro"

Droga e soldi sequestrati a Sanfilippo Finisce ancora nella rete della Narcotici di Caltanissetta il pastore Carlo Salvatore Sanfilippo, di 36 anni,...

Redazione
11 Agosto 2015 09:12

Droga e soldi sequestrati a Sanfilippo Finisce ancora nella rete della Narcotici di Caltanissetta il pastore Carlo Salvatore Sanfilippo, di 36 anni, che la Squadra Mobile ha arrestato dopo un blitz che ha permesso di scovare 137 grammi di pasta di cocaina. Un quantitativo di roba che - secondo gli investigatori della sezione Antidroga - avrebbe fruttato qualcosa come mille dosi di cocaina e un ricavo che sfiorava il tetto dei 50mila euro. Un affare sfumato dopo un blitz scattato nelle campagne di contrada Cacciagalline, alla periferia di Caltanissetta, dopo che la presenza di Sanfilippo era stata monitorata nella zona dove l'allevatore peraltro si muoveva con padronanza, conoscendo molto bene i luoghi. Sanfilippo attualmente è imputato nel processo Cobra 67 e nei suoi confronti la Procura ha chiesto la condanna a 15 anni di carcere per aver fatto parte di una banda che in città smerciava cocaina. E in una zona della campagna i poliziotti - coordinati dal vice questore aggiunto Marzia Giustolisi, capo della Mobile - hanno notato un sacchetto di plastica bianco che appariva subito agli investigatori come un segnale lì apposta posizionato, che dava subito nell’occhio, nella distesa di piante di grano. A quel punto alcuni poliziotti si sono appostati e hanno atteso che Sanfilippo, arrivato in campagna con la sua Opel Corsa, scendesse dall'auto per dirigersi verso il canneto da dove ha tirato fuori un sacchetto di plastica di colore nero molto voluminoso. Vistosi scoperto, Sanfilippo ha cercato di scappare sbarazzandosi del sacchetto. Ma alcuni metri dopo è stato catturato. L'operazione è stata condotta dai poliziotti della Narcotici All’interno dell’autovettura, sul sedile lato passeggero, i poliziotti hanno trovato un sacchetto di cellophane trasparente con all’interno tre involucri avvolti con nastro adesivo da imballaggio di colore marrone, contenenti cocaina in polvere del peso complessivo di circa 35,20 grammi. Inoltre, all’interno del portafoglio venivano rinvenuti 1355,00 euro in banconote tutte da 50 euro ed in più una di 5,00 euro. La busta di colore nero recuperata in precedenza da Sanfilippo conteneva un barattolo di vetro chiuso ermeticamente, utilizzato di solito in cucina per le conserve, con all’interno due sacchetti contenenti della pasta di cocaina del peso complessivo di 76,89 grammi, un sacchetto con della polvere bianca, verosimilmente sostanza da taglio del peso di 24,90 f grammi e 2 bilancini di precisione, oltre a numerosi sacchetti da freezer. Il rinvenimento di tutta quella roba ha fatto scattare una serie di perquisizioni sia nell'ovile che nell'abitazione di Sanfilippo, in contrada Niscima. Su disposizione del pubblico ministero Cristina Lucchini, il pastore - che ha diversi precedenti penali - è stato arrestato con l'accusa di detenzione di droga finalizzata allo spaccio. Nelle prossime ore Sanfilippo - difeso dall'avvocato Danilo Tipo - sarà interrogato dal giudice per chiarire il possesso della roba sequestratagli. Marzia Giustolisi, capo della Mobile "L’operazione di polizia portata a termine dalla Sezione narcotici della Squadra Mobile è importante soprattutto per avere individuato una nuova tipologia di sostanza stupefacente, la pasta di coca che può essere considerata una novità assoluta nell’immissione nel mercato nisseno - spiega Marzia Giustolisi, dirigente della Squadra Mobile nissena -. Sostanza che potrebbe trarre in inganno gli operatori delle Forze dell’ordine perché si presenta sotto forma di una crema densa che, nell’immediatezza, non desterebbe alcun sospetto. E invece, la pasta di coca consente di ottenere ingenti quantitativi di droga di questo tipo perché, trattata chimicamente, viene trasformata in polvere di cocaina pura al 99%, che quindi può poi essere tagliata più volte, permettendo addirittura di triplicare la quantità di cocaina da spacciare". Adesso la Squadra Mobile sta indagando per capire se Carlo Sanfilippo fosse collaborato da altri complici nello smercio di polvere bianca. Una sorta di filiera che parte dall'approvvigionamento fino alla compravendita al dettaglio.

Partorire in Italia, che odissea. Esce il libro-inchiesta della giornalista nissena Rossana Campisi
News Successiva
Di Prima (Osapp): “Da mesi situazione critica nel carcere di Caltanissetta”

Ti potrebbero interessare

Commenti

Pastore nisseno trovato con pasta di coca, arrestato. La Squadra Mobile: "Migliaia di dosi per ricavo da 50mila euro"

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852