ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Pakistano rapinato da connazionali a Caltanissetta. Il Gip conferma il carcere per i due indagati
Cronaca
visite297

Pakistano rapinato da connazionali a Caltanissetta. Il Gip conferma il carcere per i due indagati

Convalidato il fermo dei due pakistani richiedenti asilo, autori di rapina aggravata e lesioni in danno di un connazionale avvenuta a Caltanissetta. I...

Redazione
02 Agosto 2016 09:46

Convalidato il fermo dei due pakistani richiedenti asilo, autori di rapina aggravata e lesioni in danno di un connazionale avvenuta a Caltanissetta. Il Gip, infatti, Ial termine dell’udienza di convalida, ha disposto la misura cautelare della custodia in carcere. Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Caltanissetta, nel corso dell’udienza, ha convalidato il fermo dei due cittadini pakistani, eseguito dalla Sezione Volanti la notte del 29 luglio disponendo la custodia cautelare in carcere a carico degli stessi, sussistendo gli indizi di colpevolezza e il pericolo di fuga. I due, Quasim Zia di anni 26 e Haider Syed Haseeb di anni 20, erano stati sottoposti a fermo poiché indiziati dei delitti di rapina aggravata e lesioni personali in concorso in danno di un loro connazionale 36enne, tutti richiedenti asilo politico e ospiti presso il Cara di Pian del Lago. In particolare, il 36enne vittima dell’aggressione nella mezzanotte del 28 luglio mentre percorreva la strada statale che conduce presso il Centro, nei pressi del kartodromo, era stato aggredito da tre soggetti, i quali dopo averlo malmenato e stordito con una spranga in ferro, facendogli perdere i sensi, gli avevano rubato 400 euro in contanti e un bracciale in argento, dandosi poi alla fuga.

Caltanissetta. Poliziotto medico per caso: salva giovane colto da arresto cardiaco
News Successiva
"Abusi su bambina di 10 anni". La Dda di Caltanissetta accusa il padre e un anziano di prostituzione

Ti potrebbero interessare

Commenti

Pakistano rapinato da connazionali a Caltanissetta. Il Gip conferma il carcere per i due indagati

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852