ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Mafia e racket a Caltanissetta. "Redde rationem", condannati Bracco e Ferraro. Quattro assoluzioni confermate
Cronaca
visite393

Mafia e racket a Caltanissetta. "Redde rationem", condannati Bracco e Ferraro. Quattro assoluzioni confermate

Si è chiuso con due condanne e quattro assoluzioni il processo di secondo grado per l'operazione antimafia "Redde rationem". La Corte d'Appello di Cal...

Redazione
26 Maggio 2015 17:22

Si è chiuso con due condanne e quattro assoluzioni il processo di secondo grado per l'operazione antimafia "Redde rationem". La Corte d'Appello di Caltanissetta ha condannato a 9 anni per associazione mafiosa l'imprenditore edile di Ca~anissetta Nino Bracco, 67 anni ed ha inflitto 7 anni al commerciante nisseno Antonino Ferraro, 57 anni, pure lui imputato per associazione mafiosa. In primo grado Bracco era stato condannato a 7 anni, mentre Ferraro era stato assolto. I giudici hanno assolto, così come era avvenuto in primo grado, Massimo Dall'Asta, 52 anni, di Caltanissetta, chiamato a rispondere di estorsione perché, secondo l'accusa, aveva chiesto il pizzo a un'impresa edile e per gli imprenditori Calogero Failla, 53 anni, nisseno, Antonio Graci, 51 anni, di San Cataldo e Giovanni Aloisio, 51 anni, di Misilmeri, accusati di concorso esterno in associazione mafiosa perché considerati vicini alla famiglia nissena e per questo sarebbero stati favoriti nell'aggiudicarsi le forniture di materiale edile per alcuni lavori pubblici.

Patacca in salsa siciliana. “Il Comune cerca arrostitori”: fila di aspiranti, ma era un bluff
News Successiva
Cimitero "Angeli", nuova incursione. Scassinate cappelle gentilizie, ladri rubano batteria da furgone

Ti potrebbero interessare

Commenti

Mafia e racket a Caltanissetta. "Redde rationem", condannati Bracco e Ferraro. Quattro assoluzioni confermate

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852