ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Licenziata in maternità, apprendista di Caltanissetta vince ricorso. Il giudice obbliga l'azienda al risarcimento
Cronaca
visite617

Licenziata in maternità, apprendista di Caltanissetta vince ricorso. Il giudice obbliga l'azienda al risarcimento

Sembra aver fatto giurisprudenza l'appello di Papa Francesco a difesa delle donne lavoratrici e del loro diritto alla maternità. “Quante volte abbiamo...

Redazione
03 Novembre 2015 16:35

Licenziata in maternità, apprendista di Caltanissetta vince ricorso. Il giudice obbliga l'azienda al risarcimento Sembra aver fatto giurisprudenza l'appello di Papa Francesco a difesa delle donne lavoratrici e del loro diritto alla maternità. “Quante volte abbiamo sentito di una donna che va dal capo e dice 'debbo comunicarle che sono incinta' e poi alla fine del mese quella donna non lavora più", disse Bergoglio qualche giorno fa. Adesso il giudice della sezione Lavoro del Tribunale di Caltanissetta, Angela Latorre, ha accolto il ricorso proposto da una lavoratrice nei confronti di una società proprietaria di una catena di negozi in franchising e ha dichiarato nullo il provvedimento di licenziamento adottato dal datore di lavoro, giacché effettuato durante il periodo di maternità. Lavoro e gravidanza, binomio spesso inconciliabileLa vicenda trae origine da una comunicazione di disdetta del contratto di apprendistato tra le parti effettuata dalla società datrice di lavoro, poi revocata e successivamente nuovamente reiterata, durante il periodo di maternità. La lavoratrice, ritenendo che la revoca della revoca avesse natura di provvedimento di licenziamento, ha pertanto impugnato il provvedimento, con l'assistenza dell'avvocato Giosal Lo Giudice, davanti il Tribunale lavoro di Caltanissetta, con il rito Fornero. "Il giudice ha accolto la tesi difensiva, dapprima qualificando il provvedimento di revoca della revoca come licenziamento e successivamente, ritenendo operante il divieto di licenziamento in periodo di maternità anche al contratto di apprendistato - spiega l'avvocato Logiudice -, dichiarandolo nullo giacché comminato durante tale periodo, condannando la società ad un risarcimento del danno pari a 15 mensilità, oltre un ulteriore risarcimento pari al residuo periodo lavorativo di completamento dell'apprendistato, con condanna al pagamento delle spese processuali". Secondo il difensore della lavoratrice "la pronuncia, riveste particolare importanza, giacché ha affrontato e risolto in senso affermativo la dibattuta e controversa questione riguardante l'applicabilità del divieto di licenziamento per maternità anche al contratto di apprendistato, affrontato recentemente anche dal Papa, ritenendo altresì applicabile il rito Fornero anche al caso di disdetta dal contratto di apprendistato".

Doping a Caltanissetta, torna libero l'istruttore Alfano. Il giudice gli impone l'obbligo di dimora
News Successiva
Centro storico pedonalizzato, il sindaco Ruvolo a Confcommercio: "Legittime rivendicazioni, presto il regolamento"

Ti potrebbero interessare

Commenti

Licenziata in maternità, apprendista di Caltanissetta vince ricorso. Il giudice obbliga l'azienda al risarcimento

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852