ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Libero consorzio nisseno, i 20 sindaci si autocandidano per protesta. Ruvolo: "Stanchi delle promesse non mantenute"
Cronaca
visite203

Libero consorzio nisseno, i 20 sindaci si autocandidano per protesta. Ruvolo: "Stanchi delle promesse non mantenute"

I sindaci del comprensorio nisseno alla scadenza dei termini lunedì mattina, presenteranno tutti unitariamente la propria singola candidatura a presid...

Redazione
05 Novembre 2015 16:27

I sindaci del comprensorio nisseno alla scadenza dei termini lunedì mattina, presenteranno tutti unitariamente la propria singola candidatura a presidente del Libero Consorzio dei Comuni, già Provincia regionale di Caltanissetta, appuntamento elettorale di secondo grado fissato per il prossimo 29 novembre. Lo ha reso noto il sindaco del capoluogo nisseno Giovanni Ruvolo a seguito di di una serie di incontri tra i primi cittadini che hanno stabilito unitariamente una “simbolica iniziativa di denunzia e di proposta nell'interpretare la voglia di rinnovamento e cambiamento che proviene dai territori del Centro Sicilia”. Una protesta che coinvolgerà 20 dei 22 sindaci, considerato che Gela e Niscemi hanno votato l'adesione al Consorzio catanese. “Si tratta -ha aggiunto il sindaco di Caltanissetta Ruvolo- di un momento di azione unitaria che conferma la coesione di noi sindaci di un comprensorio dalle grandi potenzialità ma completamente trascurato dalle istituzioni regionali e nazionali. I territori e i loro cittadini -ha proseguito Ruvolo- sono stanchi di promesse non mantenute e ora questa incredibile e surreale vicenda delle elezioni per i liberi consorzi, in clima di caos istituzionale, ci conferma che è ora di voltare pagina e questo nostro segnale inequivocabile va proprio in questa direzione”. Nel documento, approvato e sottoscritto dai sindaci dei comuni del libero consorzio dei Comuni di Caltanissetta, evidenziano che “i territori e i cittadini della Sicilia non possono ancora aspettare i ritardi delle nefaste liturgie politiche che paralizzano le istituzioni e l’economia dell’isola. Ciò vale soprattutto per le aree più deboli come quelle interne di cui il comprensorio di Caltanissetta è parte fondamentale sia per la centrale posizione strategica che per gli interessi in grado di attrarre per fare ripartire uno sviluppo virtuoso e compatibile".

"Donare sangue per donare vita". La Fidas Caltanissetta avvia campagna di sensibilizzazione nelle scuole superiori
News Successiva
Investire sulla conoscenza: protocollo d’intesa tra il consorzio universitario e la Banca del Nisseno

Ti potrebbero interessare

Commenti

Libero consorzio nisseno, i 20 sindaci si autocandidano per protesta. Ruvolo: "Stanchi delle promesse non mantenute"

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852