ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
"Leadership mafiosa contesa a Gela tra zio e nipote". Falso pentito e boss emergente condannati a 24 anni di carcere
Cronaca
visite88

"Leadership mafiosa contesa a Gela tra zio e nipote". Falso pentito e boss emergente condannati a 24 anni di carcere

Condannati zio e nipote che si contendevano la leadership della cosca mafiosa Rinzivillo a Gela. Il Gup del tribunale di Caltanissetta, Francesco Laur...

Redazione
22 Maggio 2015 07:47

Condannati zio e nipote che si contendevano la leadership della cosca mafiosa Rinzivillo a Gela. Il Gup del tribunale di Caltanissetta, Francesco Lauricella, ha condannato a 8 anni di reclusione Roberto Di Stefano, gelese di 46 anni, ex collaboratore di giustizia recentemente tornato alla ribalta perchè avrebbe voluto uccidere il magistrato Gabriele Paci del pool Antimafia nisseno – che lo aveva fatto arrestare un anno fa, stroncando così una guerra di mafia per riprendere la guida del clan Rinzivillo. Oltre al falso pentito – come è stato battezzato Di Stefano che ha ottenuto il riconoscimento delle attenuanti e dei benefici per i collaboratori – è stato condannato a 16 anni di reclusione il nipote Davide Pardo, 33 anni, per il quale l’accusa aveva chiesto la condanna a 18 anni di carcere. Secondo quanto emerso dall’inchiesta “Fabula” della Squadra Mobile di Caltanissetta, Di Stefano dopo essere tornato a Gela dopo il falso pentimento, aveva dichiarato guerra al nipote perché era stato messo al comando della cosca dal boss Ginetto Rinzivillo. A seguito delle minacce di Roberto Di Stefano intercettate dalla Dda nissena nel carcere di Bologna, è stato alzato il sistema di protezione attorno al magistrato Gabriele Paci che abita a Caltanissetta con la moglie e i due figli piccoli ai quali è stata estesa la scorta.

Attentato alla libanese a Gela. Auto in fiamme lanciata contro un bar, evitata la strage
News Successiva
Orrore nelle campagne di Gela. Quattro pitbull impiccati a un albero: forse uccisi dopo lotta clandestina

Ti potrebbero interessare

Commenti

"Leadership mafiosa contesa a Gela tra zio e nipote". Falso pentito e boss emergente condannati a 24 anni di carcere

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
Adriano Rabiolo Fisioterapista Caltanissetta