ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
"Le mani della mafia negli appalti all'Asi di Caltanissetta": condannati 15 imputati, ancora assolto l'impresario Failla
Cronaca
visite123

"Le mani della mafia negli appalti all'Asi di Caltanissetta": condannati 15 imputati, ancora assolto l'impresario Failla

Si è chiuso con undici condanne - tra cui quattro patteggiamenti - e un'assoluzione, il processo per alcune estorsioni a imprese che stavano realizzan...

Redazione
11 Luglio 2015 16:03

Si è chiuso con undici condanne - tra cui quattro patteggiamenti - e un'assoluzione, il processo per alcune estorsioni a imprese che stavano realizzando dei lavori a Caltanissetta, alcuni dei quali avviati dall'ex Consorzio Asi. Si tratta del filone processuale relativo all'inchiesta della Squadra Mobile denominata "Colpo di grazia" coordinata dai magistrati della Dda. Il gup Alessandra Giunta ha inflitto sei anni e otto mesi ad Antonio Maranto di Polizzi Generosa, cinque anni e quattro mesi ad Antonino Bracco di Caltanissetta, un anno e quattro mesi al capomafia nisseno Angelo Palermo e otto mesi al gelese Armando D'Arma. Pene più lievi per i collaboratori di giustizia: un anno e due mesi al nisseno Pietro Riggio, dieci mesi a Salvatore Dario Di Francesco di Serradifalco (nella foto), quattro mesi ad Alberto Ferrauto di Caltanissetta. Assolto l'imprenditore nisseno Angelo Failla, che era già stato scagionato nell'altro processo "Redde rationem" sempre con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Hanno patteggiato la pena altri tre pentiti: Giuseppe Laurino di Riesi (otto mesi), Aldo Riggi di Caltanissetta (cinque mesi) e Francesco Ercole Iacona di Calanissetta (quattro mesi); ha patteggiato a tre mesi anche l'imprenditore gelese Marcello Sultano. Gli imputati erano difesi dagli avvocati Vania Giamporcaro, Danilo Tipo, Antonio Gagliano, Michele Micalizzi e Carmelo Tuccio. Risarcimenti sono stati disposti per le parti civili, ossia tre imprenditori e Confindustria Centro Sicilia, il Fondo Antiracket Italiano, l’Associazione dei costruttori edili l’Irsap e l’ex Consorzio Asi che sono assistite dagli avvocati Giuseppe Panepinto, Renata Accardi e Annalisa Petitto.

Mafia, la sentenza "Colpo di grazia". Cicero (Irsap): "Estirpate le radici del malaffare dopo lungo percorso di legalità"
News Successiva
I figli di Paolo Borsellino: “Antimafia di facciata, non andremo alla commemorazione”

Ti potrebbero interessare

Commenti

"Le mani della mafia negli appalti all'Asi di Caltanissetta": condannati 15 imputati, ancora assolto l'impresario Failla

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
Adriano Rabiolo Fisioterapista Caltanissetta