ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Lavoro, sviluppo e inclusione. Da Caltanissetta mobilitazione dei sindacati al corteo di Palermo
Cronaca
visite295

Lavoro, sviluppo e inclusione. Da Caltanissetta mobilitazione dei sindacati al corteo di Palermo

Dalla provincia di Caltanissetta è prevista la partecipazione di circa mille  tra lavoratori, giovani disoccupati e pensionati  che il prossimo 7 magg...

Redazione
06 Maggio 2016 08:54

Dalla provincia di Caltanissetta è prevista la partecipazione di circa mille  tra lavoratori, giovani disoccupati e pensionati  che il prossimo 7 maggio a Palermo protesteranno contro la mancata crescita industriale (Gela e Caltanissetta), per il ripristino degli ammortizzatori sociali, per la mancata stabilizzazione dei precari, per ottenere le garanzie a favore  dei lavoratori delle ex Province, per l'utilizzo  dei fondi europei, per il rilancio dell’agricoltura, della forestazione e dei consorzi di bonifica. E ancora, per il mantenimento dell’occupazione nei call center e per il potenziamento delle infrastrutture e dei servizi socio-sanitari. Una mobilitazione alla quale saranno presenti i segretari provinciali di Cgil, Ignazio Giudice, Emanuele Gallo per la Cisl e Vincenzo Mudaro per la Uil. Il concentramento  è previsto in piazza Marina a Palermo. Il corteo poi attraverserà la città sino ad arrivare in piazza Indipendenza dove interverranno i lavoratori dei settori in crisi e, per il comizio, i segretari generali di Cgil Sicilia Michele Pagliaro, Cisl Sicilia Mimmo Milazzo, e Uil Sicilia, Claudio Barone nonchè, a rappresentare le ragioni della precarietà della provincia di Caltanissetta parlerà un lavoratore esodato. Per la prima volta i Confederali in piazza insieme per una manifestazione regionale, da quando nel 2012 Crocetta è stato eletto Presidente. Le richieste per riportare al centro dell’agenda politica vanno dal sostegno alle emergenze, dal petrolchimico di Gela e Priolo alle aree di Carini e Termini Imerese, Almaviva e ai call center, cantieri navali, riorganizzazione della macchina amministrativa e la programmazione della spesa per i fondi Ue del prossimo decennio, un piano di intervento per le infrastrutture e l’incentivazione del turismo, riforma della formazione professionale, definizione di un piano energetico e di un piano di gestione dei rifiuti e delle risorse idriche, corretto funzionamento degli ammortizzatori sociali e l’elaborazione di politiche attive per l’occupazione, inversione di rotta in materia di forestali, con la valorizzazione delle potenzialità esistenti, misure di inclusione e contrasto alla povertà e interventi di welfare per migliorare la qualità dei servizi nel territorio.

Il caso. La Cassazione: rubare bacio sulla guancia non è violenza sessuale
News Successiva
Lotta al caporalato in Sicilia: scoperti 24 braccianti in nero arruolati in vigneti e serre

Ti potrebbero interessare

Commenti

Lavoro, sviluppo e inclusione. Da Caltanissetta mobilitazione dei sindacati al corteo di Palermo

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852