ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Laureati e disoccupati: la classifica di Almalaurea: “Per lavorare studiate medicina ma non letteratura”
Cronaca
visite235

Laureati e disoccupati: la classifica di Almalaurea: “Per lavorare studiate medicina ma non letteratura”

Laureati e disoccupati: la classifica di Almalaurea: “Per lavorare studiate medicina ma non letteratura” Conseguito il diploma molti studenti si stann...

Redazione
25 Agosto 2015 08:45

Laureati e disoccupati: la classifica di Almalaurea: “Per lavorare studiate medicina ma non letteratura” Conseguito il diploma molti studenti si stanno preparando a proseguire gli studi all’università ma, se nel passato serviva soltanto “un pezzo di carta” per farsi avanti nel mondo del lavoro, adesso si cerca di capire quale indirizzo può offrire maggiori sbocchi professionali. Un quesito a cui Almalaurea, consorzio a cui aderiscono 72 Università italiane nell’anno appena trascorso ha intervistato 490.000 ragazzi che hanno conseguito il titolo di studio 1, 3 o 5 anni fa per capire quali corsi necessitano di una maggiore attenzione per l’aderenza tra il mondo professionale e quello accademico. Al di là del personale bagaglio culturale, infatti, i soldi e il tempo investito durante i due livelli di laurea o quelli a ciclo unico, infatti, servono per trovare un vero lavoro e non a riempire le file dei disoccupati. Circa un quarto degli studenti che l’anno scorso hanno conseguito la laurea di I livello o II livello, pur cercando lavoro, sono ancora disoccupati. Il livello di occupazione cresce, però, tra quelli laureati nel 2007 e, ancora in cerca sono solo l’11% degli ex studenti. Chi, invece, si è iscritto a un corso di studi “a ciclo unico”, dopo un anno ha maggiori difficoltà per trovare un lavoro (disoccupati il 30% dei laureati) ma, a distanza di 5 anni la maggior parte ha trovato un impiego (fuori dal mondo professionale resta solo l’8%). Chi ha conseguito il titoo nelle materie scientifiche ha maggiori probabilità di trovare immediatamente un lavoro mentre uno studente su tre, laureato in materie geo-biologiche, letterarie o politico sociali non riesce a portare a casa un contratto di lavoro. Sono i medici quelli che, negli anni, riescono a coronare il loro sogno di poter lavorare nel settore per il quale hanno studiato con impegno e fatica.

Internet. Caltanissetta naviga fino a 20 Mega ma resta assente la copertura per banda “ultralarga”
News Successiva
Scuola quanto mi costi! I 9 consigli per risparmiare sul caro libri e fare buoni affari con usato e nuovo

Ti potrebbero interessare

Commenti

Laureati e disoccupati: la classifica di Almalaurea: “Per lavorare studiate medicina ma non letteratura”

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852