ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Il raid al Vescovado di Caltanissetta, un medico è il vandalo. La Digos risolve il caso: giallo su movente
Cronaca
visite306

Il raid al Vescovado di Caltanissetta, un medico è il vandalo. La Digos risolve il caso: giallo su movente

Svolta sui danneggiamenti ai danni del Vescovado di Caltanissetta. E' un medico di 51 anni di Caltanissetta l'autore del raid tanto da essere denunci...

Redazione
29 Agosto 2016 08:45

Svolta sui danneggiamenti ai danni del Vescovado di Caltanissetta. E' un medico di 51 anni di Caltanissetta l'autore del raid tanto da essere denunciato per danneggiamento aggravato. Il professionista è stato sorpreso domenica mattina dagli agenti della Digos mentre armeggiava nel vano contatori del Vescovado. Venerdì e sabato, in due distinte occasioni, erano già stati tranciati i tubi dell’acqua interrompendo l’erogazione idrica. I poliziotti erano sulle sue tracce da venerdì scorso. Nella mattinata di domenica, intorno alle 11, i poliziotti della Digos - coordinati dal vice questore aggiunto Fabio Lacagnina - nel corso di un servizio di appostamento in Via Cairoli, notavano un individuo nei pressi del cancello della Curia Vescovile armeggiare davanti l’armadietto in metallo per l’approvigionamento idrico. Il servizio era stato predisposto a seguito di due danneggiamenti avvenuti nei giorni scorsi – venerdì e sabato – quando alcuni vandali avevano tranciato i tubi dell’acqua dell’impianto che fornisce il Vescovado Dalla visione delle immagini estrapolate da un impianto di videosorveglianza, gli agenti avevano catalizzato i sospetti su un individuo poiché dalla telecamera erano stati registrati parzialmente i numeri di targa del suo mezzo. I poliziotti – ieri – prima di intervenire hanno lasciato che il medico eseguisse tutti gli atti idonei alla commissione del reato, sorprendendolo con degli attrezzi da scasso e con una bomboletta di schiuma poliuretanica con la quale voleva otturare i tubi dell’acqua. Sul posto nell’immediatezza dei fatti è intervenuto anche un dipendente della Curia Vescovile accortosi a sua volta del sospetto che armeggiava sul contatore e gli agenti della Sezione Volanti e della Polizia Scientifica, in ausilio a quelli della Digos. Il fermato, condotto in Questura, ammetteva ai poliziotti di aver commesso anche i due precedenti danneggiamenti per non meglio precisati motivi conflittuali che a suo dire intercorrerebbero tra lo stesso e la Curia. Dalla perquisizione eseguita sul mezzo del fermato, celati nel baule, sono stati rinvenuti e sequestrati un attrezzo rudimentale a forma di “T” con due chiavi tubolari utilizzate per aprire le serrature apposte sugli sportelli dei contatori dell’acqua e una chiave tubolare in metallo. Dalla successiva perquisizione presso l’abitazione, invece, rinvenivano e sequestravano due seghetti utilizzati per tagliare i tubi. Il cellulare dell’uomo conteneva, inoltre, la documentazione fotografica dei danneggiamenti eseguiti dallo stesso. Il 51enne è stato denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per il reato di danneggiamento aggravato.

Precipita da ponteggio, nuova tragedia sul lavoro nel Nisseno. Operaio muore dopo 17 giorni d'agonia
News Successiva
Raid al Palazzo Vescovile di Caltanissetta, tagliati i tubi dell'acqua: aperta inchiesta

Ti potrebbero interessare

Commenti

Il raid al Vescovado di Caltanissetta, un medico è il vandalo. La Digos risolve il caso: giallo su movente

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852