ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Il pestaggio alla stazione Esso di Caltanissetta. "Non fu tentato omicidio": scagionati Guarnaccia e Cusimano
Cronaca
visite307

Il pestaggio alla stazione Esso di Caltanissetta. "Non fu tentato omicidio": scagionati Guarnaccia e Cusimano

Non ci fu tentato omicidio. Quella notte del 15 marzo 2013 due ragazzi non vollero uccidere un altro giovane, che si intromise nel chiarimento per dif...

Redazione
16 Maggio 2015 08:14

Non ci fu tentato omicidio. Quella notte del 15 marzo 2013 due ragazzi non vollero uccidere un altro giovane, che si intromise nel chiarimento per difendere l'amico che avrebbe avuto la "colpa" di frequentare l'ex convivente di uno di loro. Una furibonda rissa esplosa alla stazione di servizio Esso di via Due Fontane, che mandò in ospedale la vittima colpita con una spranga di ferro. Ora il Gip di Caltanissetta Alessandra Giunta ha archiviato - così come chiesto dal pubblico ministero Maria Carolina De Pasquale - il procedimento nei confronti dei nisseni Umberto Guarnaccia, 26 anni, e Cristian Cusimano che furono arrestati dalla Polizia con l'accusa di tentato omicidio. Accuse che la Procura prima e il giudice dopo hanno ritenuto insussistenti, scagionando i due indagati dalla pesante accusa mentre entrambi - difesi dagli avvocati Giuseppe Panepinto e Raffaele Palermo - sono finiti sotto inchiesta per lesioni aggravate in una indagine stralcio. Di contro sono state archiviate anche le posizioni di altri cinque indagati, accusati di rissa e lesioni: si tratta dei nisseni Ruben Salvatore Failla, 24 anni, Santo Cicardo di 24 anni, e dei sancataldesi Filippo Schifano di 28 anni, Luigi Dell'Utri di 27 anni e Vincenzo Panzarella, 29 anni, difesi dagli avvocati Teresa Casini, Giovanni Annaloro e Diego Perricone. Fu Panzarella ad essere ferito alla testa da un tubo impugnato da Guarnaccia. Una scazzottata ripresa dalle telecamere di sorveglianza dell'area di servizio. Ma il gip ha ritenuto che lui volesse liberare l'amico Cristian Cusimano dalla presa di Panzarella e che Guarnaccia in quei concitati momenti tentò di colpirlo al braccio perché lo lasciasse, piuttosto che sbattergli sulla testa la spranga di ferro con l'intenzione di ammazzarlo. Una versione ritenuta compatibile e che ha portato all'archiviazione delle accuse di tentato omicidio mosse a Guarnaccia e Cusimano e degli altri indagati per rissa.

Inquilini morosi a Caltanissetta, tagliata l'acqua all'intero palazzo. Rabbia delle famiglie: "Chi paga subisce il disservizio"
News Successiva
Caltanissetta, alla Provincia scatta la protesta dei dipendenti. Sit-in davanti la Prefettura: chiesto incontro a Crocetta

Ti potrebbero interessare

Commenti

Il pestaggio alla stazione Esso di Caltanissetta. "Non fu tentato omicidio": scagionati Guarnaccia e Cusimano

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852