ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Il futuro della Corte d'Appello, il presidente dell'Ars a Caltanissetta: "Chiuderla è una cortesia ai criminali"
Cronaca
visite70

Il futuro della Corte d'Appello, il presidente dell'Ars a Caltanissetta: "Chiuderla è una cortesia ai criminali"

Altolà alla chiusura della Corte d'Appello di Caltanissetta. A mettere le mani avanti è stato il presidente dell'Assemblea regionale Siciliana, Giovan...

Redazione
15 Maggio 2015 15:36

Altolà alla chiusura della Corte d'Appello di Caltanissetta. A mettere le mani avanti è stato il presidente dell'Assemblea regionale Siciliana, Giovanni Ardizzone, che oggi pomeriggio ha incontrato i vertici del distretto giudiziario, dell'Avvocatura e del personale al Palazzo di Giustizia di Caltanissetta. Ad accompagnare Ardizzone v'era il deputato regionale dell'Udc, Gianluca Micciché, che è vice presidente della commissione regionale Antimafia. “Non vorrei che una volta soppressa la corte d’appello si facesse una cortesia ai criminali”, ha detto a chiare lettere il presidente del parlamento siciliano ai cronisti, prima di partecipare all'incontro che è stato organizzato dai vertici della Corte di Appello e della Procura Generale. “E’ illogico tutto quello che sta succedendo – ha aggiunto Ardizzone – lo Stato non può prendere le decisioni in maniera unilaterale. Chiaramente ci rendiamo conto che tutto ciò che riguarda la questione della giustizia è di pertinenza dello Stato però il territorio è conosciuto dalla classe dirigente locale. E’ chiaro che questo è un territorio dove la criminalità nel corso degli anni, dei decenni, ha avuto grande risalto. Dobbiamo dire con la massima onestà che proprio perché c’è la corte d’appello sono stati individuati tantissimi responsabili e per questo bisogna andare avanti nella lotta per il mantenimento della stessa”. Al confronto con magistrati, avvocati e personale del distretto giudiziario, hanno partecipato anche il presidente della Corte d’Appello Salvatore Cardinale, il procuratore generale facente funzioni Fabio D’Anna, il procuratore aggiunto Lia Sava, il sindaco Giovanni Ruvolo, e l’avvocato Michele Riggi rappresentante del consiglio dell’Ordine forense di Caltanissetta. “Se i territori vengono abbandonati – ha detto il procuratore generale Fabio D’Anna - – significherebbe fare un grande favore alla criminalità organizzata”. Sul rischio di chiusura della Corte d'Appello aveva manifestato forti perplessità anche il ministro dell’Interno Angelino Alfano, durante una cerimonia a Caltanissetta. Sul coro di "no" sulla soppressione di un presidio giudiziario importante della Sicilia, s'è soffermato anche il presidente Cardinale. “Oggi il presidente dell’assemblea regionale siciliana Giovanni Ardizzone – ha dichiarato l'alto magistrato intervenendo alla riunione - vuole rappresentare ai magistrati, agli avvocati, alla città di Caltanissetta e a tutto il distretto la presa di posizione dell’Assemblea Regionale Siciliana che si è espressa con un documento ufficiale per il mantenimento delle quattro corti d’appello che al momento comunque non è ancora stata formalizzata in un atto ufficiale”.

Il futuro della Corte d'Appello, Pecoraro (Giustizia Pd): "Evitare l'isolamento e tutelare i posti di lavoro"
News Successiva
Crolla soffitto al Liceo "Manzoni-Juvara" di Caltanissetta. Sindacati critici: "Provincia senza soldi, urge monitoraggio delle scuole"

Ti potrebbero interessare

Commenti

Il futuro della Corte d'Appello, il presidente dell'Ars a Caltanissetta: "Chiuderla è una cortesia ai criminali"

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
Adriano Rabiolo Fisioterapista Caltanissetta