ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Creare una rete per valorizzare i manieri del Nisseno. Proposta del Lions Caltanissetta dei Castelli
Cronaca
visite99

Creare una rete per valorizzare i manieri del Nisseno. Proposta del Lions Caltanissetta dei Castelli

Una rete culturale per valorizzare i castelli della provincia di Caltanissetta. La proposta è del Lions Club Caltanissetta dei Castelli presieduto da ...

Redazione
02 Giugno 2016 07:49

Una rete culturale per valorizzare i castelli della provincia di Caltanissetta. La proposta è del Lions Club Caltanissetta dei Castelli presieduto da Fabiola Safonte a conclusione dei lavori del convegno "I Castelli del Nisseno tra eredità culturali e visioni territoriali" patrocinato dell’Alta Commissione Nazione per l’Unesco e dall’International Committee for Monuments and Site (ICOMOS), il cui obiettivo era quello di contribuire al processo finalizzato alla valorizzazione del patrimonio culturale locale attraverso la proposta di iniziative per la conoscenza, la salvaguardia, e la fruizione delle strutture fortificate presenti nel territorio nisseno. Il tavolo dei relatori al convegno Lions All'incontro, il Presidente del Lions Club Caltanissetta dei Castelli Fabiola Safonte ha illustrato – alla gremita platea e alla presenza dei numerosi Sindaci e dei Presidenti delle Pro Loco dei comuni su cui le architetture fortificate insistono – l’articolato progetto Eredità Culturali, Paesaggi, Identità e Visioni Territoriali all’interno del quale ha avuto luogo il convegno. Dopo gli interventi del Presidente del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici del Ministero per i Beni Culturali Giuliano Volpe, di Ferdinando Maurici, Rodo Santoro, Gianluca Brunori e di Rossano Pazzagli, Aurelio Angelini, Direttore della Fondazione Unesco Sicilia e Salvatore Ingrassia, IP Governatore del Distretto Lions 108YB Sicilia hanno concluso i lavori, sottolineando come le aree interne interessate dalla presenza di una architettura fortificata siano contenitori di un patrimonio di beni culturali, di produzioni locali e di tradizioni. I numerosi interventi degli studiosi delle varie università coinvolte e degli amministratori locali presenti, hanno messo in evidenza come I Castelli del Nisseno siano un elemento costitutivo del patrimonio territoriale e un fattore di identità storico culturale la cui conoscenza, tutela e valorizzazione rappresenta la filiera lungo la quale operare per una corretta strategia di sviluppo locale – a partire da una puntuale ricognizione dei Castelli e del loro stato di conservazione – che richiede adeguate metodologie di Governance – fondate sulla partecipazione delle comunità locali e la cooperazione dei soggetti istituzionali – e una integrazione con le altre risorse territoriali a partire dal paesaggio e dalle produzioni agricole locali. Sindaci del Nisseno e altri intervenuti all'incontro Al termine dei lavori e’ stato stilato un documento sintetico che sarà sottoposto alle amministrazioni locali e alle altre istituzioni interessate al fine di una approvazione condivisa, anche in direzione di quanto affermato dall’Assessore Gianluca Micciche che, durante il suo intervento, ha impegnato il sistema istituzionale regionale a portare avanti il progetto della Rete dei Castelli che integri in un unico itinerario risorse culturali, ambientali, paesaggistiche e enogastronomiche. “Grande soddisfazione oggi – dichiara la professoressa Fabiola Safonte – a conclusione di un complesso e articolato progetto che ha visto coinvolti studiosi di calibro nazionale e internazionale, nel comitato scientifico, numerose università e istituti di ricerca, i due assessorati regionali ai Beni Culturali e al Turismo, la Commissione Nazionale Unesco e l’Icomos e numerose altre realtà. Il convegno odierno è preceduto da iniziative con gli istituti scolastici, da un concorso fotografico e dalla stipula di protocolli di intesa con i comuni e le Pro Loco interessate e sarà seguito dalla pubblicazione di un volume di imminente presentazione. Dopo tutto ciò auspichiamo che un ulteriore passo avanti possa essere compiuto proprio in direzione di una effettiva costituzione della Rete dei Castelli del Nisseno”.

Scuola. In Sicilia si ritorna sui banchi il 14 settembre: un giorno di vacanza in più
News Successiva
"La Regione non mortifichi la Sanità nissena". Meno soldi, sindacati all'attacco chiedono confronto

Ti potrebbero interessare

Commenti

Creare una rete per valorizzare i manieri del Nisseno. Proposta del Lions Caltanissetta dei Castelli

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
Adriano Rabiolo Fisioterapista Caltanissetta