ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Contributi agli inquilini morosi incolpevoli, ecco il bando del Comune di Caltanissetta. Domande entro il 16 giugno
Cronaca
visite257

Contributi agli inquilini morosi incolpevoli, ecco il bando del Comune di Caltanissetta. Domande entro il 16 giugno

La Direzione Politiche Sociali e Socio Sanitarie del Comune di Caltanissetta, guidata dall'assessore Pietro Cavaleri, ha predisposto il Bando per l'ac...

Redazione
08 Giugno 2015 11:11

La Direzione Politiche Sociali e Socio Sanitarie del Comune di Caltanissetta, guidata dall'assessore Pietro Cavaleri, ha predisposto il Bando per l'accesso ai benefici destinati agli inquilini morosi incolpevoli in riferimento all'anno 2014. Per morosità incolpevole si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo a ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare a causa di: perdita di lavoro per licenziamento; accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro; cassa integrazione ordinaria, straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale; mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipico; cessazione di attività libero – professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente; malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali. Il provvedimento è destinato alla concessione di contributi in favore di inquilini, nei cui confronti sia stato emesso provvedimento di rilascio esecutivo per morosità incolpevole, che sottoscrivano con il proprietario dell'alloggio un nuovo contratto a canone concordato; di inquilini la cui ridotta capacità economica non consenta il versamento di un deposito cauzionale per stipulare un nuovo contratto di locazione (in tal caso il Comune prevede le modalità per assicurare che il contributo sia versato contestualmente alla consegna dell'immobile); di inquilini, ai fini del ristoro, anche parziale, del proprietario dell'alloggio, che dimostrino la disponibilità di quest'ultimo a consentire il differimento dell'esecuzione del provvedimento di rilascio dell'immobile. Per l'importo di contributo, per la morosità incolpevole accertata, possono presentare istanza i cittadini in condizioni di morosità incolpevole, titolari di un contratto di locazione pluriennale regolarmente registrato e relativo ad un’unità abitativa. I richiedenti devono, inoltre, essere in possesso dei seguenti requisiti: residenza nel Comune di Caltanissetta; reddito I.S.E. non superiore a € 18.000,00, o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con valore I.S.E.E. non superiore a € 7.000,00 (ai fini delle determinazione dell’indicatore della situazione economica equivalente il nucleo familiare è composto dal richiedente medesimo, dai soggetti considerati a suo carico ai fini IRPEF e dai componenti la famiglia anagrafica ai sensi dell’art.4 del D.P.R. N. 223/1989, vale a dire: un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio e non separate legalmente, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, che abitano e sono residenti nell'unità immobiliare oggetto del contratto di locazione. I richiedenti sono tenuti a dichiarare di aver beneficiato, nella dichiarazione IRPEF corrispondente, della detrazione spettante per il canone di locazione); essere destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità, con citazione per la convalida e di ricadere nella disciplina ordinaria prevista per le procedure esecutive di rilascio; essere titolare di contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato e risiedere nell'alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno; avere cittadinanza italiana, di un paese dell'Unione Europea, ovvero, nei casi dì cittadini non appartenenti all'UE, possedere un regolare titolo di soggiorno (in questo caso devono essere in regola ai sensi degli articoli 4 e 5 del Decreto Legislativo 25 luglio 1998 n.286 - disciplina dell'ingresso degli stranieri nel Territorio dello Stato e permesso di soggiorno valido, che ne attesti la permanenza e l'idoneità a conferma dello scopo e delle condizioni del soggiorno - ed esercitare una regolare attività, anche in modo non continuativo, di lavoro subordinato o lavoro autonomo. Devono inoltre avere la residenza da almeno dieci anni nel territorio nazionale ovvero da almeno cinque anni nella Regione Sicilia. Il contributo per la “morosità incolpevole” verrà erogato direttamente al proprietario previa dichiarazione: di mancato pagamento di almeno 6 mensilità del canone di locazione; di non aumentare detto canone dell'importo relativo all'aggiornamento annuale; dell'obbligo di non attivare le procedure per il rilascio dell'alloggio almeno per i mesi corrispondenti al contributo percepito. I contributi previsti nel bando sono alternativi e non cumulabili con i contributi previsti dall'art.1 comma 1 della legge 80/2014. Il Comune, si riserva di verificare, inoltre, se il richiedente, ovvero un componente del nucleo familiare, non sia titolare di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione, nella provincia di residenza di altro immobile fruibile ed adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare. Costituisce criterio preferenziale per la concessione del contributo la presenza all'interno del nucleo familiare di almeno un componente che sia: ultrasettantenne, ovvero minore, ovvero con invalidità accertata per almeno il 74%, ovvero in carico ai servizi sociali o alle competenti aziende sanitarie locali per l'attuazione di un progetto assistenziale individuale. Nel caso in cui una medesima unità immobiliare sia utilizzata da più nuclei familiari, anche con contratti autonomi, deve essere richiesto un solo contributo da parte di un solo nucleo familiare. Può presentare domanda il titolare del contratto o altro componente del nucleo familiare maggiorenne a ciò delegato e residente nell'unità immobiliare locata. La domanda può essere presentata presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Caltanissetta, in Corso Umberto I, o presso uno dei Centri di Assistenza Fiscale (CAF) convenzionati con il Comune. Il richiedente deve completare la domanda in ogni sua parte secondo il modulo predisposto dal Comune (Allegato B), corredato di tutti gli allegati richiesti, entro e non oltre il 16/06/2015. Gli interessati possono avere ulteriori informazioni e chiarimenti rivolgendosi alla Direzione V Politiche Sociali e Socio Sanitarie in via Pugliese Giannone, 1, nei giorni di lunedì e giovedì, dalle ore 9:00 alle ore 11:30.

Delegazione nissena al corteo della famiglia di Roma. Cav: “Ideologia gender, un attacco alle radici della vita”
News Successiva
Pensionato trovato senza vita nella sua abitazione a Caltanissetta. Per i medici si tratta di decesso per cause naturali

Ti potrebbero interessare

Commenti

Contributi agli inquilini morosi incolpevoli, ecco il bando del Comune di Caltanissetta. Domande entro il 16 giugno

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852