ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
"Clara, dedicata mancata". Il nuovo corto di Marco Spinelli sulle occasioni perse e le frasi non dette
Cronaca
visite350

"Clara, dedicata mancata". Il nuovo corto di Marco Spinelli sulle occasioni perse e le frasi non dette

Cinque minuti e cinquantatré secondi per raccontare quanto tempo ci sfugge sotto gli occhi e non siamo in grado di cogliere il momento giusto per dire...

Redazione
04 Luglio 2016 17:07

Cinque minuti e cinquantatré secondi per raccontare quanto tempo ci sfugge sotto gli occhi e non siamo in grado di cogliere il momento giusto per dire le cose che vorremmo. Marco Spinelli ci riprova e gli basta davvero poco, ancora una volta, per emozionarci. Il nuovo cortometraggio del giovane videomaker di Caltanissetta, scritto insieme al "collega" Enrico Muratore, si intitola "Clara, dedica mancata" e in queste settimane sta riscuotendo successo e condivisioni a go-go sui social. Il nuovo corto di Spinelli (dopo i successi di "Follow the Sun" dov'è andato in giro per le bellezze di Sicilia e "La colazione su Instagram" cliccatissimo sul sito di radio Deejay) vede protagonista il giovane attore Muratore in una eccellente interpretazione malinconica e nostalgica, che racconta la dedica mancata alla sua Clara. Ambientato in una Caltanissetta buia dove a far da sfondo v'è una solitaria periferia e una suggestiva scalinata del centro storico, "Clara, dedica mancata" ha permesso a Marco Spinelli di riflettere - con lo sguardo della gioventù disincantata e sognatrice - sulle cose non dette e il tempo sprecato e dissolto, che insegue Clara alla ricerca di un attimo per guardarla e dirle quanto la desiderasse. Ma chiunque può rispecchiarsi in questo personaggio, per qualsiasi cosa abbia da dire a chi si trova davanti. https://vimeo.com/170653599 "La vita e? breve, non sprechiamo tempo per pensare alla vita, viviamola e basta". Cosi? diceva Jeff Daniels nei panni di Tom Baxter In "La rosa purpurea del Cairo", film del celebre Woody Allen. Marco Spinelli, spiegando com'è nato il suo nuovo corto, cita queste parole perché "questo e? cio? che ogni giovane angosciato dalle opprimenti prospettive future vorrebbe sentirsi dire tutti i giorni. Tuttavia, pero?, talvolta una vita non basta per capirlo, insomma, la vita stessa non basta! Cosa direbbe allora un non-vivente, nella calma del suo limbo, di una vita vissuta nell'esitazione e nell'imbarazzo di peccare? E ancora, come risponderebbe alle domande che ci appaiono piu? semplici? Chiaramente non v'e? risposta a tale quesito, solo un tentativo di immaginazione di cui varra? la pena fare esperienza. Un ringraziamento speciale va a tutte le persone che hanno partecipato e che mi hanno aiutato per la realizzazione di questo cortometraggio". Il backstage del cortometraggio è stato curato dal fotografo Camillo Campisi mentre alla lavorazione ha collaborato Manlio Colasberna. Gli attori del corto sono Giorgio Lachina, Francesco Giarratana, Nunzio Nastasi, Giuseppe  Muratore, Michele Lo Celso, Manfredi Tortorici, Giorgio Sapienza, Manfredi Iachininoto, Giovanni Palmeri, Sharon Gioia e Isidora De Camargo.

"Abusi sessuali sulla nipotina": chiesti 9 anni di carcere per commerciante di Caltanissetta
News Successiva
L'incidente sulla A19, sempre grave il caporalmaggiore nisseno. Si prega per Guido: "Non arrenderti"

Ti potrebbero interessare

Commenti

"Clara, dedicata mancata". Il nuovo corto di Marco Spinelli sulle occasioni perse e le frasi non dette

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852