ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Caporalato agricolo a Caltanissetta, i carabinieri scoprono 15 operai "fantasma". Scattano sanzioni per 70mila euro
Cronaca
visite201

Caporalato agricolo a Caltanissetta, i carabinieri scoprono 15 operai "fantasma". Scattano sanzioni per 70mila euro

Giro di vite contro il lavoro nero nell'agricoltura da parte dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Comando Provinciale di Caltanisse...

Redazione
21 Agosto 2015 10:16

Giro di vite contro il lavoro nero nell'agricoltura da parte dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Comando Provinciale di Caltanissetta e del Nucleo Operativo del Gruppo Tutela del lavoro di Palermo, che insieme agli ispettori del Lavoro hanno effettuato nelle ultime due settimane controlli finalizzandoli al contrasto al caporalato e all’emersione del lavoro irregolare. Sono state battute le campagne nissene in collaborazione con le rispettive Stazioni Carabinieri e i risultati non si sono fatti attendere. Carabinieri e ispettori del Lavoro infatti complessivamente hanno controllato 10 ditte e verificato 41 posizioni lavorative. Sono stati trovati 15 lavoratori in nero in divers eaziende, di cui 2 sottoposte alla sospensione dell’attività imprenditoriale , quindi al pagamento di 1950 euro e alla maxi sanzione di 4000 euro per singolo lavoratore. In tutto, sono state contestate sanzioni amministrative per 70.545 euro. Durante le ispezioni, sono emerse diverse irregolarità. In un’azienda agricola impegnata nella raccolta di pesche a Sommatino, in cui veniva sorpreso all’interno del fondo una micro azienda catanese di trasporto frutta, al cui titolare veniva contestato l’impiego di un lavoratore “in nero” su uno presente nonché le mancate comunicazioni alla Pubblica Amministrazione, la mancata consegna della lettera diassunzione, la mancata registrazione dei documenti obbligatori e il conseguente deferimento in via amministrativa agli enti competenti. A Caltanissetta, in un’azienda di commercio di ortaggi è stata trovato un lavoratore “in nero” su 2 presenti: nel caso specifico veniva adottata la sospensione dell’attività imprenditoriale e venivano contestate la mancata consegna della lettera di assunzione, nonché la mancanza delle comunicazioni UNILAV. La vera sorpresa, per i carabinieri del Nil e gli ispettori del lavoro, è arrivata dalle verifiche in un’azienda agricoladi Delia, impegnata anche questa nella raccolta delle pesche, dove è stata riscontrata la presenza di 11 lavoratori di cui, controllati i documenti, 10 erano lavoratori “in nero” e di questi 9 erano di nazionalità rumena. A quel punto è scattata subito la sospensione dell’attività imprenditoriale: nel caso specifico - spiegano i carabinieri - le pesche erano già state raccolte, incassettate e pronte per la conservazione in frigo, non ricorrendo la possibile deperibilità del prodotto è stato deciso di adottare la sospensione. "Occorre precisare che l’azienda in queste ore sta già provvedendo all’oblazione delle sanzioni amministrative contestate di 48.000 euro, nonché all’assunzione degli operai scoperti in nero", aggiungono dal Comando provinciale dell'Arma. Gli altri 3 lavoratori “in nero” venivano riscontrati isolatamente in altre aziende agricole di San Cataldo e Caltanissetta. "Contratti in regola, assenza di pericoli nei luoghi di lavoro, dignità del lavoratore rispettata: questi gli obiettivi che i Carabinieri perseguono, nella certezza che la divulgazione delle notizie di questi controlli serva da monito a coloro che ancora non hanno scelto la via della regolarizzazione del lavoro e che ancora non rispettano la manodopera che utilizzano. L’Arma è a disposizione del cittadino e del lavoratore. I controlli proseguiranno senza sosta con la massima variazione degli orari e delle giornate degli interventi

Finanza. Il Colonnello Pierluigi Sozzo lascia il comando di Caltanissetta
News Successiva
L'omicidio di Aldo Naro, indagati per rissa anche due amici del medico. "Lite nata per il cappello da cowboy rubato"

Ti potrebbero interessare

Commenti

Caporalato agricolo a Caltanissetta, i carabinieri scoprono 15 operai "fantasma". Scattano sanzioni per 70mila euro

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852