ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Capaci bis a Caltanissetta, le stragi decise in un casolare. "Al summit c'erano tutti i capimafia di Sicilia"
Cronaca
visite85

Capaci bis a Caltanissetta, le stragi decise in un casolare. "Al summit c'erano tutti i capimafia di Sicilia"

"I capi di Cosa nostra, alla fine del 1991, si riunirono in un casolare di campagna nei pressi Enna. Da quella riunione parti' la stagione stragista. ...

Redazione
10 Dicembre 2015 11:41

"I capi di Cosa nostra, alla fine del 1991, si riunirono in un casolare di campagna nei pressi Enna. Da quella riunione parti' la stagione stragista. Fu proprio durante quel summit di mafia che Toto' Riina, manifestando la sua insofferenza per come stavano andando le cose in Sicilia dopo il maxi processo, disse che bisognava prima fare la guerra per poi fare la pace". Lo ha riferito il collaboratore di giustizia Filippo Malvagna, deponendo in corte d'Assise a Caltanissetta nell'ambito del secondo processo per la strage di Capaci. "La riunione svoltasi ad Enna, fu convocata da Toto' Riina. Arrivarono - ha spiegato il pentito - capi e boss da tutta la Sicilia. Tutti seduti attorno ad un tavolo perche' bisognava dare il via alla stagione stragista e spartirsi gli appalti pubblici piu' grossi della Sicilia. L'input arrivava dai corleonesi ma interessava anche la famiglia catanese dei Santapaola e tutta cosa Nostra".

Podisti derubati a Pian del Lago. Ladri spaccano finestrino dell'auto e "soffiano" i portafogli
News Successiva
Fuochi d’artificio: il vademecum della Polizia di Caltanissetta agli adulti e ai ragazzi per un acquisto in sicurezza

Ti potrebbero interessare

Commenti

Capaci bis a Caltanissetta, le stragi decise in un casolare. "Al summit c'erano tutti i capimafia di Sicilia"

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
Adriano Rabiolo Fisioterapista Caltanissetta