ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Caltanissetta – Rochester 50 anni dopo: un gemellaggio da valorizzare come volano per lo sviluppo economico
Cronaca
visite136

Caltanissetta – Rochester 50 anni dopo: un gemellaggio da valorizzare come volano per lo sviluppo economico

Era il 1965 quando la città di Caltanissetta ha avviato un gemellaggio con la città americana di Rochester, un luogo situato nello Stato di New York. ...

Redazione
24 Settembre 2015 10:57

Era il 1965 quando la città di Caltanissetta ha avviato un gemellaggio con la città americana di Rochester, un luogo situato nello Stato di New York. A distanza di 50 anni, però, di quelle belle promesse di scambio culturale, economico e imprenditoriale è rimasto solo un fruttuoso scambio studentesco e qualche visita istituzionale. Rochester, per i cittadini nisseni, tuttavia, non essere soltanto una lunga via che collega il centro storico al quartiere San Luca ma un volano che possa riavviare, a tutto campo, scambi economici e commerciali. La città della contea di Monroe, gemellata con ben 12 altre città in tutto il mondo, comprende bene come questi interazioni possano creare delle occasioni di crescita sia per aziende che desiderano promuoversi nell’import-export, sia per studenti che vogliono studiare un anno all’estero vivendo in una famiglia che li accoglie amorevolmente. Per valorizzare questo gemellaggio e far uscire dal silenzio le attività a esso correlate, come ad esempio la Culturscambi, è nato un coordinamento spontaneo mirato a sensibilizzare cittadini, istituzioni e imprese e far comprendere loro che questa opportunità deve essere pienamente sfruttata. L’operoso coordinamento, nato nel febbraio 2014 dalla proposta delle sorelle Titti e Alida Marchese, è costituito da Rosetta Costa, Claudio Ginevra, Salvatore Lachina, Marcella Ginevra, Enrico Curcuruto, Tony Maganuco, Emilio Giammusso, Giuseppe Scibetta, Giuseppe Lacagnina, Daniele Costa e Italo Giugno. Sono stati dei legami affettivi e familiari che hanno spinto le sorelle Marchese ad avviare con frenetico impegno e grande entusiasmo il comitato che vuole essere, come loro stesse hanno definito, “promotore e propulsore di nuove idee e scambi”. Il progetto è portato avanti in sinergia con l’assessora alla cultura della città di Caltanissetta Marina Castiglione, la presidentessa della Culturscambi Rosetta Costa e la referente a Rochester Rosalba Farace Pisaturo. “Sono molto fiera di quanto in questo mezzo secolo è stato portato avanti per i giovani” ha commentato la presidentessa Rosetta Costa che dal 1980 cura i progetti di scambio studentesco spiegando come ogni anno l’associazione senza scopo di lucro riesce a trovare in America una famiglia disposta ad accogliere due diciassettenni nisseni che, frequentando la scuola, possono conseguire un titolo di studio all’estero. Un’esperienza di vita che la presidentessa conosce bene dato che, nel passato, l’ha vissuta scegliendo di far partire la figlia Lucrezia. “Nonostante siano passati molti anni è rimasto un grande affetto e una stima profonda con la famiglia che ha accolto mia figlia in quei mesi” ha ricordato Rosetta Costa. Uno scambio che Caltanissetta vive anche “al contrario” con famiglie pronte a ospitare giovani studenti americani. Il clou delle celebrazioni del gemellaggio con la città di Rochester avverranno nella prima metà di ottobre, quando una delegazione nissena volerà fino allo stato di New York, e a Pasqua 2016 quando la rappresentanza americana scenderà per assistere alle celebrazioni della Settimana Santa nissena. I costi per il viaggio della delegazione nissena saranno a carico dei partecipanti che, però, saranno ospitati a carico della città di Rochester. Lo stesso trattamento verrà riservato dal Comune di Caltanissetta alla rappresentanza ospite. I delegati nisseni porteranno non soltanto il loro saluto ma anche una selezione dei prodotti tipici del territorio nisseno. Tale “paniere” di eccellenze dell’agroalimentare e artigianato sarà costituito da merci e manufatti delle aziende che desidereranno partecipare all’esposizione patrocinando l’evento con un piccolo contributo. “Non si tratterà di vendita – ha spiegato un referente del coordinamento - ma solo di esposizione del prodotto per dare agli americani un metaforico assaggio di ciò che Caltanissetta può offrire”. Sebbene il gruppo sia ancora in fase di definizione e non tutti abbiano ancora confermato la presenza, il comitato coordinatore annuncia che partiranno rappresentanti del Comune, Camera di Commercio, associazioni di categoria e ordini professionali, Culturscambi, Diocesi di Caltanissetta, Pro Loco, istituti scolastici e Consorzio Universitario Nisseno, Real Maestranza ed ex studenti del progetto di scambio culturale.

Il presidente Mattarella a Caltanissetta. Dalle 7 di venerdì scatta divieto di sosta attorno al Palazzo di Giustizia
News Successiva
Gallo (Cisl): “Un’organizzazione sempre più presente nelle zone e luoghi di lavoro”

Ti potrebbero interessare

Commenti

Caltanissetta – Rochester 50 anni dopo: un gemellaggio da valorizzare come volano per lo sviluppo economico

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
Adriano Rabiolo Fisioterapista Caltanissetta