ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Caltanissetta. Immigrato dormiva sulla Ss 640 avvolto da fili elettrici. Fermato dalla Polizia: è un richiedente asilo
Cronaca
visite271

Caltanissetta. Immigrato dormiva sulla Ss 640 avvolto da fili elettrici. Fermato dalla Polizia: è un richiedente asilo

Il questore Bruno Megale Dormiva avvolto in una coperta sul ciglio della Ss 640 quando una pattuglia della Polizia Stradale - all'altezza del bivio ...

Redazione
11 Dicembre 2015 10:13

Il questore Bruno Megale Dormiva avvolto in una coperta sul ciglio della Ss 640 quando una pattuglia della Polizia Stradale - all'altezza del bivio di San Cataldo - s'è accorta che in quel grosso fagotto c'era una persona. Ma quando i poliziotti si sono avvicinati, sono stati assaliti da un giovane straniero attorcigliato da fili elettrici che, in preda ad un raptus delirante, fra le tante invettive ha anche fatto il nome di Allah. Ma fortunatamente quello che all'apparenza è apparso come un minaccioso terrorista, invece sembrerebbe più un immigrato affetto da turbe psichiche. Nelle scorse ore è stato accertato che si tratta di un richiedente asilo pakistano di circa 30 anni, già schedato, e non di un clandestino: le indagini per individuarne l'identità sono state svolte dall'ufficio Immigrazione della Questura che insieme agli esperti della Scientifica hanno consultato il database ministeriale attraverso la comparazione delle impronte. Il giovane  è stato trattenuto nel Cie di Pian del Lago Il giovane, alle tre di stanotte, s'è ritrovato a a dormire sul bordo della statale Caltanissetta-Agrigento. All'equipaggio della Polstrada infatti non è passata inosservata la presenza della coperta da cui si intravedevano un paio di scarpe. Ed è bastato avvicinarsi, che a quel punto il giovane è balzato in aria gridando a squarciagola frasi in una lingua incomprensibile. E' stato allora che i poliziotti si sono accorti che il giovane mostrava uno strano congegno apparentemente collegato a fili elettrici, risultato poi essere totalmente inerte. Pistole in pugno, gli agenti della Stradale hanno intimato al giovane immigrato di restare fermo, ma nel momento in cui l'immigrato s'è avvicinato è stato immobilizzato. La Polstrada ha quindi contattato la sala operativa del 113 e sulla statale sono intervenute anche due Volanti. E' stato scoperto che i fili del fantomatico ordigno - comunque inoffensivo - erano i cavi di una cassa dello stereo. L'allerta, dunque, è rientrata immediatamente. Lo straniero è stato quindi portato in Questura e trattenuto negli uffici della sezione Volanti per essere identificato e trasferito momentaneamente nel Centro di accoglienza di Pian del Lago. Si sta valutando se, in virtù del suo comportamento, sottoporlo al trattamento sanitario obbligatorio. L'episodio della notte scorsa testimonia, ancora una volta, il livello alto di vigilanza da parte della Polizia che - su input del questore Bruno Megale - nelle scorse settimane ha potenziato i controlli antiterrorismo svolti anche dalle altre forze dell'ordine sull'onda dei servizi di prevenzione decisi dalla Prefettura di Caltanissetta a seguito delle direttive emanate dal Viminale.

Antiterrorismo, Polizia vigila sui luoghi sensibili del centro storico di Caltanissetta. Controllati centinaia di stranieri
News Successiva
Colletta alimentare a Caltanissetta, domenica i giovani del Rotaract in aiuto delle famiglie bisognose

Ti potrebbero interessare

Commenti

Caltanissetta. Immigrato dormiva sulla Ss 640 avvolto da fili elettrici. Fermato dalla Polizia: è un richiedente asilo

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852