ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Aldo Naro, oggi il processo al giovane assassino. I genitori del medico: "Chi sa parli, troppi misteri su quella notte"
Cronaca
visite168

Aldo Naro, oggi il processo al giovane assassino. I genitori del medico: "Chi sa parli, troppi misteri su quella notte"

Troppi misteri ancora aleggiano sulla morte di Aldo Naro, il giovaen medico di 25 anni di San Cataldo ucciso con un calcio alla testa la notte di San ...

Redazione
22 Luglio 2015 08:57

Troppi misteri ancora aleggiano sulla morte di Aldo Naro, il giovaen medico di 25 anni di San Cataldo ucciso con un calcio alla testa la notte di San Valentino mentre festeggiava con la fidanzata e alcuni amici la specializzazione in Medicina alla discoteca Goa di Palermo. Oggi inizia il processo al Tribunale per i Minorenni nei confronti di Andrea, il diciassettenne che ha confessato di aver ucciso Aldo durante una lite degenerata. Ma nel giorno in cui il giovane accusato di omicidio aggravato dai futili motivi, i genitori del medico ucciso credono che ancora non sia stata scritta tutta la verità sulla tragica morte del figlio. In una intervista al quotidiano La Repubblica, infatti, Rosario Naro e la moglie Annamaria lanciano un appello a chi sa qualcosa su quella notte e non parla. Per paura, per timore di ritorsioni. "Dalle indagini emergono troppi silenzi, troppe omissioni - dice il tenente colonnello Naro, comandante dell'aliquota carabinieri di Polizia giudiziaria della Procura di Caltanissetta - in un video della discoteca spunta addirittura un giovane che riprende tutta quella scena terribile col telefonino. Chi sa qualcosa parli, vinca la paura, l'indifferenza". "Come faccio a perdonarlo, ufficialmente ha confessato, ma è stato reticente. Chi copre? Cosa nasconde? Avrà il nostro perdono solo quando dirà tutta la verità...", ha detto ancora il padre di Aldo Naro. E un appello agli amici di Aldo che quella sera erano con lui nel privè della discoteca, arriva dalla mamma del giovane di San Cataldo. "Li prego di raccontare tutto ciò che sanno - è un altro passaggio dell'intervista rilasciata al quotidiano dalla donna - perchè sia fatta piena luce sulla morte di Aldo, che era un ragazzo speciale. Quella sera non è stato coinvolto in nessuna delle liti scoppiate in discoteca. E' stato solo aggredito brutalmente e preso a calci mentre era rannicchiato per terra". I carabinieri non hanno mai creduto alla versione del minorenne, sospettato di coprire altri complici presenti quella notte al Goa come buttafuori abusivi.

Rapina a Caltanissetta. Commando assalta rappresentante e ruba camion pieno di aspirapolvere: indagini dei carabinieri
News Successiva
Controlli antidroga a Caltanissetta, la Polizia segnala tre stranieri. Centinaia di persone identificate sulle strade

Ti potrebbero interessare

Commenti

Aldo Naro, oggi il processo al giovane assassino. I genitori del medico: "Chi sa parli, troppi misteri su quella notte"

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852