ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
A Caltanissetta una classe di futuri ragionieri studia in corridoio. L'imbarazzante storia ai tempi della #BuonaScuola
Cronaca
visite81

A Caltanissetta una classe di futuri ragionieri studia in corridoio. L'imbarazzante storia ai tempi della #BuonaScuola

La precaria sistemazione della classe in corridoio Tutti in corridoio. Fuori, non per punizione piuttosto per fare lezione. Ai tempi della BuonaScuo...

Redazione
13 Ottobre 2015 09:24

A Caltanissetta una classe di futuri ragionieri studia in corridoio. L'imbarazzante storia ai tempi della #BuonaScuola La precaria sistemazione della classe in corridoio Tutti in corridoio. Fuori, non per punizione piuttosto per fare lezione. Ai tempi della BuonaScuola di stampo renziano capita che una classe sia costretta a studiare non in aula, bensì lungo un tunnel. E' l'esperienza che stanno vivendo da due settimane - fin dal primo giorno che ha suonato la campanella - gli studenti della terza b dell'Istituto tecnico commerciale e per Geometri "Mario Rapisardi" di Caltanissetta, ospitati presso l'Istituto tecnico per Geometri "Leonardo da Vinci". Le foto che pubblichiamo sono una testimonianza al di sopra di ogni ragionevole perplessità. Una sistemazione precaria, certamente non ottimale con i parametri scolastici, eppure è così. A causa dei vari accorpamenti tra le diverse scuole, è emerso il nodo delle aule disponibili. L'inconveniente era stato segnalato in anticipo dalla dirigente scolastica dell'Itcg, Santa Iacuzzo, ai tecnici dell'ex Provincia regionale che hanno competenza sulle gestione delle scuole superiori del Nisseno. Ma a tutt'oggi che le lezioni sono iniziate, il problema è al punto di partenza. Gli aspiranti ragionieri sono già accomodati sulle sedie sistemate con i banchi in corridoio. "Alcune classi del Rapisardi sono in coabitazione con altre classi dell'Alberghiero - ha spiegato la dirigente che già prima dell'estate s'era mobilitata con gli uffici competenti - nella fase di composizione delle classi ci siamo accorti che il numero di aule non era sufficiente per ospitare tutte le classi che si erano formate". Ovviamente l'estrema soluzione di mettere i ragazzi della terza B a farli accomodare per apprendere e farsi interrogare in corridoio non piace nè ai diretti interessati, nè ai genitori che hanno giustamente reclamato per questo "trattamento". In attesa che qualcuno dipani la matassa e reperisca un'aula idonea degna di una BuonaScuola. FOTO SEGUONEWS

Racket della "buonanima". La Squadra Mobile nissena perquisisce agenzie funerarie: titolari indagati per estorsione
News Successiva
In Italia scatta il divieto fumo in auto con bimbi e donne incinte. Presto le foto choc sui pacchetti di sigarette

Ti potrebbero interessare

Commenti

A Caltanissetta una classe di futuri ragionieri studia in corridoio. L'imbarazzante storia ai tempi della #BuonaScuola

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
Adriano Rabiolo Fisioterapista Caltanissetta