ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Crocetta, uomo solo al comando. Il Pd ritira la maggioranza al Governo
Cronaca
visite543

Crocetta, uomo solo al comando. Il Pd ritira la maggioranza al Governo

Si apre la crisi di governo in Sicilia. Dopo soli nove mesi di legislatura, il Pd ha deciso di ritirare l'appoggio al presidente della Regione, Rosari...

Redazione
23 Settembre 2013 21:48

Si apre la crisi di governo in Sicilia. Dopo soli nove mesi di legislatura, il Pd ha deciso di ritirare l'appoggio al presidente della Regione, Rosario Crocetta che fa sapere comunque di andare avanti, dicendosi «esterrefatto» per la decisione assunta dal suo partito. Èl'epilogo di uno scontro durissimo che va avanti da mesi tra Crocetta e gran parte della classe dirigente del partito che da giorni chiedeva un cambio in giunta con l'innesto di assessori politici, ritenendo l'attuale esecutivo «debole, inefficiente ed inefficace». Da questa richiesta, osteggiata dal governatore che la riteneva una bocciatura, si è passati presto agli insulti reciproci, ai veleni, a una disputa sulla questione morale alla luce degli scandali e alle inchieste che coinvolgono alcuni esponenti dem e persino alle minacce di azioni legali. Così questa sera, la direzione regionale del partito ha approvato a maggioranza, per alzata di mano (sette i contrari), la relazione del segretario Giuseppe Lupo, che ha proposto l'uscita dal governo e dalla maggioranza che lo sostiene (Udc, Megafono, Drs, art.4) e ha invitato alle dimissioni i quattro assessori che rappresentano al momento i democratici nella giunta: Luca Bianchi (Economia), Nelli Scilabra (Formazione), Mariella Lo Bello (Ambiente) e Nino Bartolotta (Infrastrutture). Chi non lo farà rimarrà in giunta a titolo personale e sarà deferito ai Garanti. Tre dei quattro assessori (assente Bartolotta) hanno seguito il dibattito in direzione, solo la Lo Bello ha preso la parola, difendendo il suo operato, ammettendo qualche errore della giunta e rimettendosi alle decisioni del partito. Dura la relazione del segretario Lupo. «Noi non ci riconosciamo più nel governo Crocetta - ha detto - Non ci sentiamo più vincolati a sostenere una azione di un governo che sta commettendo errori gravi che si ripercuoteranno sui siciliani». E ha accusato Crocetta di «buttarla in rissa, facendo passare il messaggio che il Pd fosse interessato alle poltrone e che sia il partito degli scandali». Il Pd tuttavia non passerà all'opposizione, ma valuterà i singoli provvedimenti che il governo porterà in Assemblea regionale. A questo punto, Crocetta non ha più la maggioranza in Parlamento, potendo contare su poco meno di trenta deputati su 90 (il Pd ne ha 18).

Paura al "Malaspina": detenuto appicca il fuoco in cella, salvato dalla Polpen
News Successiva
Incidente in moto, è morto il barista nisseno Giuseppe Giordano
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Crocetta, uomo solo al comando. Il Pd ritira la maggioranza al Governo
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta