ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Crisi in Siria: nuovi voli da Sigonella, il Muos di Niscemi entra nelle operazioni di guerra statunitensi
Cronaca
visite23681

Crisi in Siria: nuovi voli da Sigonella, il Muos di Niscemi entra nelle operazioni di guerra statunitensi

Per il Muos è il battesimo del fuoco e intorno alla base il sistema di sicurezza e sorveglianza è altissimo. Pattuglie a terra e pattuglie in aria per difendere la base che è un nodo strategico informativo

Redazione
15 Aprile 2018 11:02

Antenne accese e sorveglianza massima con sistema di allerta Defcon uno. Per la prima volta dalla sua costruzione ed operatività il sistema satellitare militare di Niscemi, il Muos, entra nelle operazioni di guerra statunitensi. La base al centro di mille battaglie legali da ieri è in stato di allerta militare ‘da guerra’. Accese tutte le 19 antenne del sistema con satelliti puntatiu su Siria, Turchia e Russia. Vigilanza H24 di qualsiasi evento dopo l’ordine di Trump di bombardare.Per il Muos è il battesimo del fuoco e intorno alla base il sistema di sicurezza e sorveglianza è altissimo. Pattuglie a terra e pattuglie in aria per difendere la base che è un nodo strategico informativo.
Se il Muos ‘spia’ e controlla via satellite, i mezzi americani che ‘spiano’ da vicino, invece, sono droni e aerei senza pilota. Anche ieri e oggi (dopo i decolli di tre giorni fa) voli intensificati da Sigonella, la base USA che sorge fra le province di Catania e Siracusa.
Non trapelano notizie sulle missioni ma i decolli sono diventati frequenti e questpo è palese. La popolazione dell’area, però, sembra abituata. Ha già vissuto altre crisi, priuma fra tutte quella della guerra nel Golfo.
La Sicilia, dunque, pienamente coinvolta da un punto di vista logistico nella crisi in Siria. Anche Augusta fa da base di rifornimento logistico navale. Si tratta del porto Europeo con bacini di adeguate dimensioni più vicino all’area delle operazioni nel Mar Rosso e dunque i rifornimenti partono da lì. Anche ad Augusta sorveglianza aumentata e sistema di sicurezza incrementato.
Allertata ma non impiegata fino ad oggi la base aerea di Birgi nel Trapanese. Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia al momento utilizzano solo basi USA o Nato e Birgi è una base italiana a tutti gli effetti. Come Aviano sistema di allerta salito ad ‘Alfa Uno’, cautele e controlli ma nulla di più. (Blogsicilia.it)

Rogo all’Eurospin, la Confcommercio: Gela rischia di tornare agli anni 90
News Successiva
Forti raffiche di vento, persiste allerta meteo a Caltanissetta. Chiusi il cimitero e le ville comunali

Ti potrebbero interessare

Commenti

Crisi in Siria: nuovi voli da Sigonella, il Muos di Niscemi entra nelle operazioni di guerra statunitensi

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
Realizzazione Siti web Caltanissetta