ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Coronavirus, l'infettivologo Prestileo: "In Sicilia non penso avremo l'ondata temuta ma non facciamo sciocchezze"
Salute
visite7671

Coronavirus, l'infettivologo Prestileo: "In Sicilia non penso avremo l'ondata temuta ma non facciamo sciocchezze"

Parole dell'infettivologo dell'ospedale Civico, il dottor Tullio Prestileo, che parla dell'epidemia di coronavirus in Sicilia

Redazione
05 Aprile 2020 14:35

"Abbiamo avuto la fortuna di aver avuto in Sicilia il ceppo cinese che si è contenuto nella diffusione sia per le caratteristiche intrinseche del virus sia grazie alle norme di contenimento dei movimenti delle persone che hanno voluto Musumeci e Razza". Parole dell'infettivologo dell'ospedale Civico, il dottor Tullio Prestileo, che parla dell'epidemia di coronavirus in Sicilia."Stavamo per rischiare con l'afflusso delle persone dal Nord al Sud che arrivasse anche il ceppo italiano ma è stato fermato in tempo. Non penso - ammette - che avremo l'ondata forte che alcuni epidemiologici e sociologi paventano. Io penso che si possa avere un atteggiamento di relativo e cauto ottimismo solo se i siciliani a Pasqua e Pasquetta non faranno sciocchezze".
In merito all'uso delle mascherine, Tullio Prestileo ricorda due studi. "Uno studio, che già conoscevamo da tempo, ci dice che le particelle di saliva hanno una gittata di 1 metro un metro e mezzo, avendo un peso cadono a terra ed è difficile mettere le mani a terra e poi in bocca e quindi è un evento improbabile. Cosa diversa è in ambienti medicalizzati dove, per determinate caratteristiche ambientali, si formano gli aerosol che essendo leggeri viaggiano nell'aria e quindi se una persona senza mascherina rimane in quegli ambienti si può beccare i virus".
"Un altro studio - continua Prestileo - dice che il paziente può emettere uno starnuto con gittata anche di 2-3 metri ed ecco perchè sulla base di questi studi si sta sollecitando una revisione da parte dell'Oms che potrebbe tirare fuori una direttiva che consiglia l'uso delle mascherine per uscire fuori per andare a lavorare".
Prestileo ritiene che "visto che l'indice si è abbassato in maniera serena siamo stati richiamati dalla parte politica ad adottare misure come le mascherine anche per uscire fuori per evitare di abbassare la guardia". (Marco Gulà, Gds.it)

Coronavirus e jogging. La corsetta fuori casa può far contagiare altre persone. Un infettivologo svizzero segnala il rischio
News Successiva
Coronavirus, niente sarà più come prima: ecco come cambierà la nostra vita
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Coronavirus, l'infettivologo Prestileo: "In Sicilia non penso avremo l'ondata temuta ma non facciamo sciocchezze"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta