ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Coronavirus, i contagi in Italia adesso superano i 23 mila: 2.749 i guariti, i morti sono 2.158
Cronaca
visite1430

Coronavirus, i contagi in Italia adesso superano i 23 mila: 2.749 i guariti, i morti sono 2.158

"Il virus per replicarsi ha bisogno di cellule - ha detto il responsabile dell'Istituto Superiore della Sanità - questo è il motivo per cui è fondamentale evitare il contagio interumano"

Redazione
16 Marzo 2020 18:25

IN Italia oggi si registrano 2470 nuovi positivi, meno di ieri quando l'aumento su base giornaliera era stato di 2.853. Complessivamente sono 23.073 i malati di coronavirus. Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - ha raggiunto i 27.980. Il dato è stato fornito dal commissario per l'emergenza Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione Civile., il quale ha specificato, in merito ai nuovi positivi, che mancano alcuni dati. Borrelli ha poi aggiunto che le vittime sono 349, 19 meno di ieri. Complessivamente i morti sono 2158.  Sono 2.749 le persone guarite dopo aver contratto il coronavirus, 414 in più di ieri, quando il  dato giornaliero di 369. Quanto ai malati in terapia intensiva, questi sono 1.851, 179 in più rispetto a ieri. Di questi 823 sono in Lombardia. Dei 27.980 malati complessivi, 11.025 sono poi ricoverati con sintomi e 10.197 sono quelli in isolamento domiciliare (vale a dire asintomatici o con sintomi lievi)."Il virus per replicarsi ha bisogno di cellule - ha detto il responsabile dell'Istituto Superiore della Sanità - questo è il motivo per cui è fondamentale evitare il contagio interumano. Questo è il motivo per cui si è insistito sull’abbandonare nostre abitudini quali abbracci e strette di mano: interrompere la trasmissione del virus. Che poi le goccioline di saliva, cadendo sulle superfici, per un po’ di tempo possano avere cellule che alberghino il virus è assolutamente possibile. Ma è per questo che abbiamo raccomandato nel decalogo del Ministero della Salute l’importanza di lavarsi frequentemente le mani. Ovviamente però questo tipo di contagio è assolutamente marginale rispetto a quello interumano. E’ per questo che si deve insistere sulle norme di contenimento".

Coronavirus. Il giovane sancataldese ricoverato al Sant'Elia tranquillizza gli amici: "Come un'influenza, un po' più camurrusa"
News Successiva
Coronavirus, c'è la terza vittima in Sicilia: morto a Catania un uomo di 52 anni
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Coronavirus, i contagi in Italia adesso superano i 23 mila: 2.749 i guariti, i morti sono 2.158
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta