ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Coronavirus, fase 2: ammesse visite ai congiunti, fidanzati e "affetti stabili"
Politica
visite4997

Coronavirus, fase 2: ammesse visite ai congiunti, fidanzati e "affetti stabili"

Ma non mancano le polemiche. Il nodo delle scuole ma anche quello delle seconde case o ancora la questione delle messe

Redazione
27 Aprile 2020 16:59

L'Italia riparte con il decreto firmato dal premier Conte ma con prudenza e gradualità per evitare una ripresa dei contagi. Oggi riaprono i cantieri pubblici e le aziende votate all'export, ma la vera fase 2 scatterà il 4 maggio, con una maggiore libertà di movimento nel rispetto dei protocolli di sicurezza. Solo allora riaprirà la maggior parte delle attività produttive, ma i negozi dovranno attendere il 18 maggio, parrucchieri ed estetisti l'inizio di giugno. Ma non mancano le polemiche. Il nodo delle scuole ma anche quello delle seconde case o ancora la questione delle messe, sono diversi i punti sui quali arrivano critiche alle misure messe in campo dal governo per la fase due. Oltre che quello dell'apertura alle visite ai soli 'congiunti', che provoca le critiche di Arcigay e non solo. Dubbi dai governatori ma anche da Iv che parla di 'poco coraggio' da parte dell'esecutivo.
Da una prima interpretazione del Dpcm in vigore dal prossimo 4 maggio, a quanto si apprende, con "congiunti" si intendono "parenti e affini, coniuge, conviventi, fidanzati stabili, affetti stabili". Le Faq, che saranno pubblicate nei prossimi giorni sul sito di Palazzo Chigi, chiariranno ulteriori dubbi interpretativi sul provvedimento.

Fase 2, rimangono ancora molti divieti: consentiti gli spostamenti per necessità o urgenza. Si aggiunge la visita ai familiari
News Successiva
Foto choc sul premier Conte pubblicata dall'assessore Messina, M5S: "Gesto grave ed irresponsabile: si dimetta"
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Coronavirus, fase 2: ammesse visite ai congiunti, fidanzati e "affetti stabili"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta