ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Conti in sofferenza al Comune di San Cataldo, il presidente del consiglio risponde alle accuse: "Trasparenza garantita da sempre"
Politica
visite3465

Conti in sofferenza al Comune di San Cataldo, il presidente del consiglio risponde alle accuse: "Trasparenza garantita da sempre"

Pubblichiamo una nota a firma del presidente del consiglio comunale di San Cataldo Roberta Naro e del vicepresidente Michele Caramia

Redazione
16 Dicembre 2018 13:55

Da diverso tempo articoli di giornale mettono in evidenza le problematiche relative le difficoltà economiche che l’Ente comunale sta, purtroppo, attraversando.In questi 4 anni e mezzo non è stata abitudine del Presidente e del Vicepresidente del Consiglio intervenire e rispondere ad accuse spesso sollevate anche al di là della sostanza delle questioni evidenziate: anche in questa occasione vogliamo semplicemente fare chiarezza, vista la delicatezza dell’argomento.
Alcuni consiglieri hanno accusato il Presidente del Consiglio di aver portato avanti il proprio ruolo senza tutelare e fornire le informazioni necessarie ai consiglieri stessi.
Sgombriamo il campo da qualunque dubbio precisando un aspetto fondamentale: delle problematiche finanziarie dell’ente si è discusso e si è sviscerato di tutto e di più sin dal primo anno di insediamento, ossia dal primo momento che Amministrazione, Uffici e Civico Consesso hanno lavorato per garantire l’Ente e per trovare le giuste e dovute soluzioni.
Che i conti del nostro Ente fossero in sofferenza, insomma, si discute chiaramente e apertamente dal 2014, con Sindaco, Assessori e uffici che hanno paventato più volte il rischio di dissesto, con la difficoltà di chiudere i bilanci preventivi, la ristrettezza delle risorse.
Quest’ultimo anno, in particolare, la tematica si è sviscerata più volte in Consiglio Comunale, ma soprattutto si sono analizzate con il dirigente Elio Cirrito più volte le varie complicazioni che non hanno permesso di produrre, ad oggi, un bilancio preventivo 2018: voce per voce, variabile per variabile, problematica per problematica, negli incontri con i consiglieri comunali gli uffici non hanno mai minimizzato la gravità della situazione, così come fatto dall’Amministrazione quando è intervenuta.
Argomenti che sono stati nuovamente ripresi nel momento in cui si è presentata la necessità di una variazione o di un’ulteriore informazione da destinare all’intero Consiglio Comunale, che si è incontrato l’Organo dei Revisori e non per ultima l’Amministrazione Comunale, rispondendo alle esigenze dei lavori consiliari.
Tra le ultime, la Conferenza di giorno 4 ottobre con i Sindaci Revisori e il 22 novembre alla presenza dell’Assessore Aldo Riggi. In entrambe queste occasioni di confronto si è più volte prospettata la possibilità di non riuscire a chiudere il bilancio preventivo 2018 in equilibrio e, proprio in quest’ultima Conferenza, l’Assessore ha chiaramente e apertamente dichiarato che è avvenuta la richiesta da parte dell’Amministrazione Comunale agli uffici competenti di redigere una relazione per la valutazione della dichiarazione di dissesto. 
L’informazione non è stata né equivoca né tantomeno ambigua, ma non lo è neanche per i tempi tecnici. Da queste informazioni, ciascun consigliere ha sviluppato le proprie personali consapevolezze e facoltà per monitorare la situazione, nel modo che meglio preferisce e nella piena libertà di gestione del proprio ruolo: è possibile rivolgere eventuali quesiti agli uffici preposti, che hanno sempre garantito trasparenza, disponibilità e professionalità nel fornire informazioni precise e puntuali di quanto svolto o sul lavoro in itinere; si può richiedere un’ulteriore incontro con l’Amministrazione, per sollevare dubbi o fornire momento di confronto o possibili soluzioni; si può chiedere al Presidente o al Vicepresidente ulteriori notizie sullo stato dell’arte del lavoro, di monitorare ogni settimana determinate problematiche e informare di conseguenza i consiglieri, ma all’Ufficio di Presidenza non è arrivata alcuna comunicazione.
Ci sentiamo in dovere, pertanto, di respingere con fermezza le accuse di negligenza e prepotenza di cui non ci sentiamo neanche lontanamente responsabili. 
Ci è altresì doveroso precisare che, con questo comunicato, il Presidente e Vicepresidente non intendono in alcun modo alimentare polemiche. Ma, in funzione del ruolo ricoperto, abbiamo ritenuto necessario e doveroso fornire dovute, precise e circostanziate informazione ai nostri concittadini, spiegando le dinamiche e le decisioni che al di fuori del Consiglio Comunale possono apparire poco trasparenti.
 
Il Presidente del Consiglio
Roberta Naro
Il Vicepresidente del Consiglio
Michele Caramia

Decreto Salvini, i Giovani Democratici di San Cataldo chiedono al sindaco Modaffari di prendere posizione
News Successiva
A San Cataldo i Giovani Democratici raccolgono firme per istituire una nuova fermata della Sais
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Conti in sofferenza al Comune di San Cataldo, il presidente del consiglio risponde alle accuse: "Trasparenza garantita da sempre"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta