ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Congresso di Neurologia Pantelleria, Filippi: "Risonanza Magnetica una sorta di microscopio sempre più potente"
Salute
visite3844

Congresso di Neurologia Pantelleria, Filippi: "Risonanza Magnetica una sorta di microscopio sempre più potente"

Il professore Massimo Filippi, nel corso del congresso organizzato dal presidente della Sin Michele Vecchio, ha parlato di "Brain mapping Cns Disorders"

Rita Cinardi
27 Maggio 2019 11:17

Le novità nel campo della Risonanza Magnetica. E' il tema affrontato da Massimo Filippi, professore ordinario all’Università Vita-Salute de San Raffaele di Milano, questa mattina nel corso del congresso "Highlights in Neurology" organizzato dal presidente regionale della Società Italiana di Neurologia, Michele Vecchio. Filippi ha parlato di "Brain mapping Cns Disorders". "Le novità in questo campo sono tantissime - spiega Filippi - perché la Risonanza Magnetica e l'imaging in generale è utilizzata per la diagnosi, la comprensione dello sviluppo di disabilità sia cognitiva che motoria in varie patologie neurologiche, sia per monitorare l'efficacia degli interventi. Mi concentrerò soprattutto sulla Sclerosi Multipla che è una delle malattie più frequenti e più disabilitanti del giovane, e altre malattie neurodegenerative come la malattia di Alzheimer che sicuramente è una patologia prevalente visto l'invecchiamento generale della popolazione, con l'idea di modellizzare il cervello come un sistema a network per capire come le varie patologie si innescano e poi successivamente si diffondono. La risonanza magnetica è sempre più raffinata, va considerata come una specie di microscopio sempre più potente, un microscopio però che ci consente di studiare il cervello durante la vita della persona. Le immagini di risonanza magnetica, che vedono tante tecniche differenti, sono una sorta di esame istopatologico in vivo per cui possiamo comprendere che tipo di alterazioni ci sono. Non solo la localizzazione, e le caratteristiche, ma anche la natura di queste lesioni cioè se c'è un infiammazione demielinizzante, infiammatoria, degenerativa e questo ovviamente è fondamentale per capire che tipo di patologia c'è, la rapidità con la quale sta evolvendo e capire se si sta intervenendo in maniera efficace o meno". 

Sclerosi Multipla, il professore Comi da Pantelleria: "Trenta milioni di euro per lo studio delle fasi più avanzate"
News Successiva
Sclerosi Multipla, 120 mila i pazienti in Italia. Il professore Mancardi: "Più di 15 le terapie a disposizione, staminali per i casi più gravi"
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Congresso di Neurologia Pantelleria, Filippi: "Risonanza Magnetica una sorta di microscopio sempre più potente"

Domenico

Se verrei x 1 Rsm e possibile

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta