ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Caltanissetta, il dirigente della Uil trasporti: strade provinciali, a che punto siamo?
Politica
visite476

Caltanissetta, il dirigente della Uil trasporti: strade provinciali, a che punto siamo?

Di appelli in questi mesi ne sono stati lanciati fin troppi. Ma, almeno fino ad ora, di risposte neanche l'ombra. Ed ecco, dunque, che ilDirigente de...

Redazione
13 Febbraio 2017 16:26

Di appelli in questi mesi ne sono stati lanciati fin troppi. Ma, almeno fino ad ora, di risposte neanche l'ombra. Ed ecco, dunque, che ilDirigente della UIL TRASPORTI Andrea Morreale, torna a chiedere notizie sul finanziamento previsto per la nostra Provincia per il ripristino della viabilità secondaria, inoltre ricorda che l'Assemblea Regionale Siciliana (Ars) nel corso della seduta del 21 gennaio 2016, aveva approvato la deliberazione relativa alla ripartizione alle province dei fondi per la manutenzione stradale, le strade finanziate sono quelle, di rilevante importanza sul territorio regionale, che presentano evidenti criticità tali da non consentire il normale flusso veicolare. Nello specifico, il Dirigente Sindacale fa riferimento alle strade provinciali: Caltanissetta-Mussomeli importo complessivo € 500.000 per lavori di consolidamento della SP 37; Caltanissetta-Mussomeli importo complessivo € 200.000 per lavori di ammodernamento e messa in sicurezza della SP 38; Caltanissetta-Mussomeli-Sutera importo complessivo € 600.000 per lavori di messa in sicurezza dei ponti sulla SP 23 e di manutenzione straordinaria da Bompensiere a Milena e della SP. 132 per Sutera; Caltanissetta – Sommatino e Delia importo complessivo € 500.000 per lavori di messa in sicurezza della SP 1 per cedimento corpo stradale; Mazzarino lavori di messa in sicurezza della SP 26 e SP 13 per un totale di € 350.000 ammodernamento e messa in sicurezza della SP 38; Area di Caltanissetta dalla Z.I. alla SS 191 lavori di messa in sicurezza della SP 137 importo complessivo € 450.000 Vallelunga – Villalba-Resuttano importo complessivo € 700.000 per lavori di messa in sicurezza; Mazzarino-Butera-Gela SP. 8 importo complessivo € 300.000 per lavori di messa in sicurezza; San Cataldo – Marianopoli lavori di messa in sicurezza della SP 42 importo complessivo € 200.000; San Cataldo – Santa Caterina lavori di messa in sicurezza della SP 44 importo complessivo € 200.000; Gela – Niscemi lavori di messa in sicurezza della SP 82 importo complessivo € 300.000; Gela – Mazzarino lavori di messa in sicurezza della SP 81 importo complessivo € 200.000; Collegamento dalla SP 24 a Bompensiere e consolidamento e messa in sicurezza della SP. 152 –territorio di Milena; Collegamento tra i comuni di Acquaviva – Mussomeli - Villalba fino alla SS121 lavori di manutenzione straordinaria, consolidamento frane e messa in sicurezza della SP. 16; Il Sindacalista si chiede che fine hanno fatto tutti questi finanziamenti di messa in sicurezza di strade provinciali che ammontano a 3.610.431,63 destinati alla nostra provincia, anche se i progetti presentati dal Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta, ammontavano ad € 5.500.000,00, «Si tratta – spiega il Dirigente della UIL TRASPORTI Andrea Morreale - degli interventi piùimmediatiperil ripristino della sicurezza stradale. Queste somme dovrebberoutilizzarle per andare incontro alle esigenze dei territori e peraffrontarequanto prima un’emergenzache sta coinvolgendo sia la collettività sia le attività produttive». Allo stesso tempo, però, Morreale, continuando ad intervenire sulla questione, parla di una viabilità «da Terzo Mondo», e chiede agli enti preposti di «intervenire quanto prima sulla questione», affinché la politica dia un «segnale chiaro», dimostrandosi «vicina ai bisogni della gente». Tale situazione oltre a determinare un problema di viabilità per i mezzi potrebbe determinare tempi d'intervento più lunghi e non accettabili, in quanto ogni minuto e prezioso per la salvaguardia di vite umane, beni ecc... In conclusione, il Dirigente Sindacale si rivolge agli enti preposti, affinché «prendano i provvedimenti opportuni», dando così una «speranza alla gente del posto» e dimostrando allo stesso tempo che «la politica non è fine a se stessa ma può e vuole fare davvero qualcosa di utile per lo sviluppo economico e culturale di questa terra».

Caltanissetta, immigrati all'oratorio: SoloSicilia invita il prefetto ad individuare un'altra sistemazione
News Successiva
Caltanissetta, Leandro Janni: il sogno di una politica affascinante e concreta

Ti potrebbero interessare

Commenti

Caltanissetta, il dirigente della Uil trasporti: strade provinciali, a che punto siamo?

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852