ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Arialdo Giammusso annuncia: "Non bastano le lenticchie, bisogna lavorare sodo. Mi candido in consiglio"
Politica
visite2047

Arialdo Giammusso annuncia: "Non bastano le lenticchie, bisogna lavorare sodo. Mi candido in consiglio"

Nota di Arialdo Giammusso di "Prima di tutto i nisseno" che di seguito pubblichiamo

Redazione
31 Dicembre 2018 14:43

Nissene, nisseni, il 2018 giunge al termine ed in ognuno di noi è tempo di resoconti, è soprattutto tempo di pensare a nuovi progetti e nuove sfide per il prossimo anno. Dentro di noi, tutti abbiamo un sogno da realizzare, una meta da raggiungere, una idea che vorremmo tramutare in realtà: nel lavoro, nella vita, nella famiglia, nello sport, negli hobbies e per chi si impegna verso gli altri e verso la propria terra, nel volontariato e nella politica (quella vera).
Nel 2019 riponiamo tante speranze ma chiaramente non bastano gli auguri, le lenticchie e i gesti scaramantici per realizzare i nostri sogni: occorre affrontare con coraggio le sfide che ci stiamo ponendo e crederci intensamente. 
La chiave vincente sarà ancora una volta mettersi al centro del gioco, lavorare sodo, chiedendo il massimo a noi stessi, riconoscendo il valore di tutte le persone che ci stanno accanto e l’importanza delle delle collaborazioni e delle buone relazioni. 
Pensando a ciò che ho nei miei pensieri, non vi nascondo che il 2019 sarà per me un anno di grandi sfide, sarà un anno importantissimo nella mia vita personale, lavorativa e politica. 
Evitando di tediarvi con i miei progetti personali e lavorativi, ai quali rivolgerò la solita passione e dedizione, posso dirvi che ho nella mente un grande impegno per mettere a disposizione della mia città, i miei valori umani, la mia fantasia da artista e le mie competenze da imprenditore.
Vista l’imminente fine della peggiore amministrazione comunale che la storia di Caltanissetta ricordi, lo farò candidandomi al consiglio comunale della nostra città, sostenendo la migliore squadra di governo che sarà proposta ai nisseni e che consentirà la rinascita della mia e della vostra amata Caltanissetta.
La mia speranza è che per il futuro la nostra città possa essere sempre più valorizzata e conosciuta per le sue bellezze artistiche e culturali, per i suoi artigiani, per i suoi commercianti, per i suoi professionisti, per i suoi lavoratori, per i suoi imprenditori, per le innumerevoli risorse e le grandi potenzialità che può sviluppare in ogni campo ma soprattutto per il valore ed il calore dei nisseni. Quel calore che è stato spento da troppe delusioni e troppe speranze perdute. Comunque, è solo con l'impegno di tutti, soprattutto con l'orgoglio di essere e sentirsi nisseni, memori del nostro illustre passato e certi della nostra forza, che possiamo raggiungere grandi traguardi.
Con questo auspicio, auguro a tutti un prospero anno 2019.

Caso Caputo, l'onorevole Pagano esulta: "Giustizia è fatta, smontato dalla Cassazione il teorema della Procura"
News Successiva
Botti di Capodanno, il consigliere Aiello chiede al sindaco di vietarli: "Pericolosi per bimbi e animali"
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Arialdo Giammusso annuncia: "Non bastano le lenticchie, bisogna lavorare sodo. Mi candido in consiglio"

Calogero

Spero che sia come dice il signor giammusso ma ne sn certo che quando si sale penseranno sempre come al solito di farsi i fatti loro Nn conoscendo il sign giammusso ma pultroppo uno che si batteva per Caltanissetta e lo faceva solamente per i poveri e per le cose giuste era quel meraviglioso consigliere Giovanni sfalanga uguali possono esserci ma superiori fino ad oggi non ne o visti morto prematuramente ma se fossi qua svergognerebbe tutti con il suo sempre e mitico modo di fare

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta