ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Il tribunale di Caltanissetta muta orientamento e dichiara il diritto di una docente ad essere reinserita in graduatoria
Cronaca
visite1889

Il tribunale di Caltanissetta muta orientamento e dichiara il diritto di una docente ad essere reinserita in graduatoria

La Cassazione ha affermato che la trasformazione delle graduatorie da permanenti ad esaurimento non ha determinato l'abrogazione per incompatibilità

Redazione
18 Ottobre 2019 21:51

Il Tribunale di Caltanissetta, Sezione Lavoro, nella persona della Dott.ssa Angela Latorre, ha accolto il ricorso proposto da una docente nissena, assistita dall'Avv. Giosal Lo Giudice, e ha dichiarato il suo diritto ad essere reinserita nelle graduatorie ad esaurimento per la scuola materna, dalle quali era stata depennata, con il punteggio maturato al momento della cancellazione condannando il Ministero competente all'effettuazione di tutti gli adempimenti necessari.La vicenda, che si inserisce all'interno di un più ampio contenzioso nazionale che ha generato pronunce di segno contrastante, trae origine dall'intervenuta esclusione dell'insegnante dalle c.d. GAE (graduatorie ad esaurimento) per la mancata presentazione della richiesta di aggiornamento.
Il punto nodale della questione verte attorno all'interpretazione dell'art. 1, comma 605, della L. 296 del 2006 - che ha tramutato le graduatorie da permanenti ad esaurimento - e più in particolare sulla compatibilità o meno della suddetta norma con la previsione contenuta nell'art. 1, comma 1bis, del D.L. n. 97 del 2004, convertito nella L. 143/2004, che consentiva ai docenti cancellati il reinserimento nella graduatoria a domanda dell'interessato.
Il Tribunale di Caltanissetta si era già espresso sulla vicenda in senso negativo affermando la tacita abrogazione dell'art. 1 del D.L. 97/2004 e dunque l'insussistenza del diritto degli insegnati ad essere reinseriti nelle GAE.
Con la pronunci odierna il Tribunale, dunque, mutando il proprio precedente orientamento, ha accolto il ricorso della lavoratrice anche a seguito di un fondamentale  arresto chiarificatore della Suprema Corte di Cassazione, intervenuto in corso di causa, che ha sposato la tesi sostenuta dal legale dell'insegnate nissena ritenendo attualmente vigente la norma sopra richiamata.
Più in particolare, la Cassazione ha affermato che la trasformazione delle graduatorie da permanenti ad esaurimento non ha determinato l'abrogazione per incompatibilità del D.L. n. 97 del 2004, nella parte in cui prevede che, a domanda dell'interessato, il docente cancellato possa essere reinserito nella graduatoria con il punteggio maturato al momento della cancellazione, statuendo sulla disapplicazione del D.M. 235 del 2014 nella parte in cui non consente il reinserimento del docente cancellato a causa dell'omessa presentazione della domanda di permanenza.
Da qui il mutamento di orientamento del locale Tribunale e la conseguente pronuncia di accoglimento.
 
 
 
 
 
 

Teneva sei piantine di cannabis in un terreno: 66enne assolto dalla Corte di Appello di Caltanissetta
News Successiva
Caltanissetta, vietato l'utilizzo dell'acqua per uso potabile e per scopi alimentari nell'area industriale ex Asi Calderaro
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Il tribunale di Caltanissetta muta orientamento e dichiara il diritto di una docente ad essere reinserita in graduatoria
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta