ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
8 dicembre: in Sicilia ritornano i blocchi stradali dei Forconi. Scarlata: "Si parte e non si torna più indietro"
Cronaca
visite624

8 dicembre: in Sicilia ritornano i blocchi stradali dei Forconi. Scarlata: "Si parte e non si torna più indietro"

Ritorna la serrata del Popolo dei Forconi. Una nuova protesta, altri blocchi stradali in vista. La paralisi totale. C'è già la data: 8 dicembre. Dopo ...

Redazione
07 Novembre 2013 10:41

Ritorna la serrata del Popolo dei Forconi. Una nuova protesta, altri blocchi stradali in vista. La paralisi totale. C'è già la data: 8 dicembre. Dopo quasi due anni dal clamoroso blocco che creò il caos in Sicilia, riecco la Forza d'urto che esplode in tutta la sua rabbia. I Forconi, movimento spontaneo di agricoltori, cittadini e autotrasportatori che protestavano per chiedere al Governo nazionale agevolazioni fiscali in Sicilia, hanno deciso di attuare un'altra protesta. Lo conferma uno dei leader del movimento, il sancataldese Giuseppe Scarlata, che inizialmente con altri colleghi aveva pure tentato la scalata alla elezioni regionali con risultati deludenti. I Forconi di recente si sono riuniti a Verona dove si sono radunati i movimenti di protesta che hanno costituito un coordinamento nazionale. “Dalla sera dell'Immacolata ci sarà il blocco totale ad oltranza di tutte le attività – conferma Peppe Scarlata -. questa volta non ci fermeremo sino a quando non avremo risposte concrete e non le solite promesse". All'adunata veronese hanno partecipato i rappresentanti dei movimenti degli autotrasportatori, ma anche dei Italia Celtica, dei Cobas Latte Veneto e altri gruppi spontanei. Èstata elaborata una piattaforma che prevede un ritorno alla sovranità monetaria o la rimodulazione dei parametri di Maastricht, l'abolizione di Equitalia, la riforma della legge elettorale, la diminuzione delle accise sul carburante e il vincolo per i gestori della grande distribuzione di commercializzare una percentuale di prodotti locali. Come molti siciliani ricorderanno, nel gennaio del 2012 la Sicilia pagò un prezzo altissimo a causa dei blocchi stradali, uno dei quali istituito a Caltanissetta sulla statale 640. Furono giorni di caos, oltre una settimana, con i supermercati che si stavano svuotando di alimenti, distributori di benzina lasciati a secco perchè alle cisterne che uscivano dagli stabilimenti petroliferi di Augusta e Gela veniva vietato di uscire. Tir e trattori per settimane hanno sostato sulle autostrade, in prossimità dei caselli, impedendo agli automobilisti di attraversarli. Il prossimo 8 dicembre, dunque, si preannuncia già parecchio “caldo” nonostante il clima. “Si parte e non si torna più indietro”, è l'aut-aut dei Forconi. “Siamo consapevoli – ammette Scarlata – che da questo blocco potranno derivare disagi per l'approvvigionamento delle merci e dei carburanti, ma ormai è in gioco la nostra sopravvivenza e la nostra libertà e non possiamo più stare a guardare. Speriamo – si augura l'esponente del movimento Forza d'Urto – che qualche furbo non approfitti di questa situazione per alzare i prezzi come capitò in occasione del primo blocco stradale”.

Ottantenne nisseno trovato impiccato nella sua villetta a Sant'Elia
News Successiva
Via Xiboli: auto precipita nel burrone, giovane nisseno ferito LE FOTO
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
8 dicembre: in Sicilia ritornano i blocchi stradali dei Forconi. Scarlata: "Si parte e non si torna più indietro"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta